Home Dieta e Alimentazione

Orzo perlato: origini e proprietà di un alleato per salute e bellezza

CONDIVIDI
orzo perlato
iStock Photo

Orzo perlato, un alimento lavorato ma che mantiene comunque proprietà eccellenti. Scopriamone tutti i segreti e i benefici per la nostra forma fisica e bellezza.

L’orzo perlato è un cereale che negli ultimi tempi sembra aver guadagnato sempre più spazio sulle nostre tavole. Lo mangiamo a colazione, come pranzo da portare a lavoro o nelle minestre per cena ma ne conosciamo veramente proprietà e caratteristiche?

Oggi CheDonna.it vi invita a scoprire tutti i segreti di questo prezioso alleato non solo della nostra forma fisica ma anche della nostra bellezza.

Orzo perlato, che cosa è e le sue proprietà

orzo perlato
iStock photo

A differenza del suo parente classico, l’orzo perlato subisce una particolare lavorazione un procedimento di raffinazione che, pur riducendone il numero e la qualità di fibre, vitamine e sali minerali, lo rende più gustoso e appetibile.

VIDEO NEWSLETTER

Delle tre varianti dell’orzo (integrale, non sottoposto dunque ad alcuna lavorazione; decorticato, il cui processo di raffinazione è blando e si preoccupa solo di rimuovere la parte esterna; e appunto perlato) quella in questione è senza dubbio la più diffusa in commercio. In questo caso il processo di raffinazione è completo e si preoccupa di rimuovere non solo la crusca ma anche il germe, con l’obbiettivo di offrire al fruitore un chicco completamente bianco. La raffinazione consente inoltre di avere tempi di cottura assai più brevi e, sebbene le sue grandi proprietà vengano notevolmente ridotte, l’orzo perlato rimane comunque un supporto assai valido per il nostro organismo.

L’orzo perlato presenta innanzi tutto un quantitativo quantitativo importante di sali minerali, come il potassio, il sodio, il ferro, il magnesio, il calcio e il fosforo. A ciò si aggiunge il buon apporto di fibre e le vitamine in abbondanza, tra cui vitamina A, C, E, K e anche numerose del gruppo B. A Ciò aggiugniamo infine l’elevato numero di aminoacidi e ottimi valori di tiamina, riboflavina e niacina.

Ma come aiuta l’orzo perlato il nostro organismo? In generale è un ottimo remineralizzante, depura e aiuta il nostro apparato digerente a trovare la giusta regolarità, favorendo la produzione dei succhi gastrici e alleviando il gonfiore dello stomaco. Le vitamine autano poi il sistema immunitario e i sali minerali aiutano a mantenere alta la concentrazione, oltre a ridare alle nostre ossa il giusto vigore.

Anche la nostra bellezza ci guadagna con l’orzo perlato: il suo apporto di acido silicico rafforza unghie, capelli e epidermide, proteggendone l’elasticità e ritardando l’insorgere delle rughe.

POTREBBE INTERESSARTIANCHE –> Video ricetta: gustosa zuppa d’orzo e verdure 

Il tutto poi senza intaccare minimamente la linea: in cento grammi di orzo perlato sono contenute circa 319 calorie.

Chi può beneficiare di tanta fortuna? Tutti, inclusi anzinai, bambini e donne in allattamento (già aiuta anchela produzione dle latte). Unici esclusi i celiachi: il contenuto in glutine è assai elevato.

Fonte: cosmopolitan.com/it