Home Uomini

Rocco Commisso, il possibile nuovo presidente del Milan

CONDIVIDI
Rocco Commisso
Rocco Commisso (Getty Images)

Scopriamo chi è Rocco Commisso, l’imprenditore italo-americano che potrebbe essere il nuovo presidente del Milan

La notizia farà tirare un sospiro di sollievo ai tifosi del Milan, nuovamente speranzosi che questa nuova proprietà possa restituire al club la grandezza di un tempo. Si chiama Rocco Commisso il possibile nuovo presidente del Milan, in una trattativa che ambienti vicini alla società definiscono “molto avanzata” per l’acquisizione delle quote azionarie dei rossoneri. Commisso, appoggiato dalla Goldman Sachs, dovrebbe acquisire il 100% delle quote del club rilevando il pacchetto dall’imprenditore cinese Yonghong Li. “Le trattative sono molto avanzate, sarebbe un orgoglio per milioni di italo-americani”, ha rivelato una fonte vicina a “mister Mediacom” in un’indiscrezione riportata da SportMediaset. Già, perché Rocco Commisso, quello che potrebbe essere il futuro proprietario del Milan, non è americano, è italo-americano. E allora scopriamo di più su chi è Rocco Commisso, la sua vita, la sua carriera e molto altro. 

Leggi anche — > Carolina Morace: carriera e successi dell’allenatore del Milan femminile

Rocco Commisso, il possibile presidente del Milan: vita, carriera, Cosmos e molto altro

Rocco Commisso
Rocco Commisso (Getty Images)

Rocco B. Commisso è nato a Marina di Gioiosa Ionica il 22 novembre 1949 ed è poi stato naturalizzato statunitense. Emigrato in USA a soli 12 anni, si laurea alla Columbia University (dove è nella Hall Of Fame), inizia la sua carriera alla Pfizer ma ben presto si sposta nel settore finanziario. Nel 1995 fonda la sua azienda, la Mediacom, quella che l’ha reso uno degli uomini più ricchi d’America con un’azienda che è al quinto posto fra gli operatori via cavo negli Stati Uniti con un fatturato annuo di oltre 1,6 miliardi di dollari. Nel 2017 Commisso diventa il presidente dei mitici New York Cosmos, squadra di calcio di New York che milita nella NASL. Ora l’intenzione di acquistare il Milan, in una trattativa imbastita insieme alla Goldman Sachs, in un affare stimato intorno ai 500 milioni di euro. Ad una rapida ricerca su Google, una delle prime associazioni che viene fatta con il nome di Rocco Commisso è quella con la ‘ndrangheta. Ma non è una vicenda che riguarda da vicino il possibile presidente del Milan. Ma non lasciatevi ingannare, si tratta soltanto di un omonimo: Rocco Remo Commisso, implicato nella ‘ndrangheta nella cosca leader a Toronto, in Canada, ha soltanto il nome in comune con l’imprenditore che potrebbe “realizzare il sogno di tanti italo-americani come lui”.

Secondo Forbes, Rocco Commisso ha un patrimonio stimato di più di 4 miliardi di dollari e ben quattromila dipendenti. Ma uno “scheletro nell’armadio” (si fa per dire) ce l’ha anche lui: tempo fa Commisso confessò di essere tifoso della Juventus, e – pare – proprio per questo motivo saltò la sua collaborazione con James Pallotta per l’acquisizione della Roma.