Home Attualità

Matteo Salvini, attacco di Inoki Ness: “Spero ti stuprino in massa”

CONDIVIDI

matteo salvini

Durissimo attacco del rapper Inoki Ness a Matteo Salvini: in un video, l’artista si scaglia contro il leader della Lega.

Ancora un attacco durissimo nei confronti di Matteo Salvini. Dopo il duro botta e risposta tra il rapper Gemtaiz e alcuni esponenti della Lega tra i quali proprio Matteo Salvini, il Ministro degli Interni finisce nel mirino di un altro esponente del rap italiano ovvero Inoki Ness che, attraverso un video, gli ha sferrato un attacco pesantissimo.

Matteo Salvini: l’attacco di Inoki Ness

matteo salvini e inoki ness

Attraverso una serie di piccole storie pubblicate su Instagram, Inoki Ness si è scagliato contro Matteo Salvini parlando di razzismo e augurando al leader della Lega di essere stuprato. Nel dettaglio, il rapper dice: “Volevo dire una cosa che dico più o meno da venticinque anni: Lega Nord m***a, anche se ormai è diventata la Lega Sud. Salvini brucia male, vivo. Salvini, perché sei ancora vivo? Io spero che ti stuprino in massa. Spero veramente che ti capitino cose brutte“.

VIDEO NEWSLETTER

Il rapper, poi, si scaglia contro tutte le persone che, nel 2018, continuano ad essere razziste utilizzando una terminologia durissima:

“Nel 2018, in un mondo dove tutti i paesi sono diventati cosmopoliti, tipo l’America, la Francia,in un mondo dove se vai in Africa è pieno di bianchi, e se vai in Europa è pieno di neri, in un mondo così, riuscite ad essere ancora razzisti ? Io non capisco una cosa: tu che sei razzista, non ti vergogni di esistere oggi come oggi ? Non ti vergogni di respirare ? Ma dai su, seriamente, trovati un altro pianeta, che ormai non ha più senso essere razzista”.

Matteo Salvini: l’attacco di Gemitaiz

matteo salvini

Prima di Inoki Ness, a scagliarsi contro Matteo Salvini era stato il rapper Gemitaiz, al secolo Davide De Luca:

“Distinguetevi dall’ignoranza. Questa storia di chiudere i porti è imbarazzante e ci fa apparire disumani. Sapete che non sono il tipo che si interessa di politica, ma qua non si tratta di destra o di sinistra, si tratta di buonsenso. Una persona che decide di prendere una decisione del genere, è una persona ignorante, disinformata e senza coscienza universale, così come i suoi sostenitori. Non riuscirete a nascondere dietro scelte politiche una cosa becera e sbagliata come il razzismo, questo velo che avete steso non vi copre affatto, vi vediamo benissimo”.