Home Coppia

Mal d’amore? Ecco le strategie vincenti secondo la scienza

CONDIVIDI
Fonte: Istock

La scienza ha trovato tre metodi efficaci per riprendersi dalla fine di un amore.

Quando finisce un amore, riprendersi non è sempre facile. Concludere una storia, infatti, non implica solo il dover dire addio ad una persona che si è amata e per la quale, molto probabilmente, si provano ancora dei sentimenti ma significa anche dover mettere da parte tutto un mondo di possibilità e di progetti futuri che, all’improvviso, svaniscono nel nulla.
Come già visto nell’articolo su come riprendersi dalla fine di una storia d’amore, ogni storia che finisce rappresenta una sorta di lutto. La persona che fino al giorno prima era parte integrante della nostra vita, sparisce infatti per sempre, lasciando un vuoto difficile da colmare.
Ovviamente, il tempo come spesso si sente dire, darà il suo contributo sanando pian piano ogni ferita, specie se la storia si è conclusa per evidenti incompatibilità. Fino ad allora, però, come fare per alleviare il dolore ed il senso di impotenza che si prova, specie se si è stati lasciati? A venirci in aiuto questa volta c’è proprio la scienza. Degli studiosi, infatti, hanno individuato tre strategie efficaci per riprendersi più rapidamente dalla fine di una storia d’amore.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Crisi di coppia estiva, i consigli per evitarla

Tre rimedi scientifici per riprendersi dalla fine di una storia d’amore

cuore spezzatoSe anche tu fai parte della schiera di persone che al momento sta soffrendo per la fine di una storia importante, asciuga pure le tue lacrime perché la scienza ha pensato ad un modo per darti una mano. A voler essere precisi, i modi sono addirittura tre e si tratta di strategie piuttosto semplici da mettere in atto e che danno rapidamente i primi risultati.

Ad occuparsene è stata Sandra Langeslag, la direttrice del Neurcocognition of Emotion and Motivation Lab dell’università del Missouri-St.Louis che, con uno studio condotto su 24 persone tra i 20 e i 37 anni, tutte provenienti da una storia finita dopo la durata media di due anni e mezzo, ha individuato tra tante le tre migliori strategie per riprendersi il più rapidamente possibile dal mal d’amore.
A conti fatti si tratta di rimedi già in uso e spesso presenti tra i consigli che vengono dati per questo tipo di situazioni. La differenza è che da oggi, si saprà, con certezza matematica che le stesse hanno anche una validità scientifica e che, quindi, non vanno assolutamente prese sotto gamba. Ma andiamo a scoprire di che strategie si tratta nello specifico.

Le tre strategie vincenti per riprendersi dalla fine di una relazionecuore spezzato

  • La prima strategia è forse quella più nota, ovvero distrarsi. Sebbene nessuno sia mai stato molto propenso a considerarla davvero risolutiva, in base allo studio pubblicato sul Journal of Experimental Psychology: General è emerso che cercare di non pensare costantemente al proprio ex dia effettivamente dei risultati. Basta sforzarsi di pensare a qualcosa che ci fa sentire subito meglio come i cibi preferiti o la serie tv che ci piace tanto ed il cuore, pian piano, riparerà ogni possibile cicatrice d’amore.
  • Un altro metodo è quello di sforzarsi di ripensare a degli atteggiamenti o difetti dell’ex che ci davano particolarmente fastidio. È risaputo, infatti, che alla fine di una storia, si tende a crogiolarsi nella malinconia, ripensando ai momenti belli e rivivendo il tutto in una forma idilliaca e spesso ben diversa dalla realtà. Provare a ricordare i difetti, i punti di scontro e i modi di fare che proprio non si sopportavano, aiuta a riequilibrare le cose, creando il giusto distacco.
  • Infine, un altra strategia risolutiva è quella di assecondare il proprio cuore. Opporsi al dolore è infatti inutile. Soffrire è giusto e provare sentimenti d’amore è più che normale, specie se la storia è finita da poco tempo. Darsi tempo e ammettere con se stessi che provare amore è normale aiuta a ridimensionare il dolore stesso, ponendo le prime basi per un’effettiva guarigione.
(iStock)

Le tre strategie hanno dato da subito buoni frutti. Dopo essere stati messi in atto i tre consigli per il mal d’amore , infatti, ai partecipanti all’esperimento è stata mostrata una foto dell’ex e, attraverso il rilevamento delle emozioni, tramite degli elettrodi e la compilazione di un questionario, è emersa una minor risposta emotiva alla vista della persona amata.
Il dato interessante è che le tre strategie sembra abbiano dato dei risultati leggermente diversi. Riconsiderare l’ex sotto una forma negativa ha fatto diminuire i sentimenti d’amore lasciando però inalterato il senso di tristezza mentre distrarsi ha portato una maggior serenità nei partecipanti allo studio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Coppia: Come capire se vuole lasciarti

Ciò potrebbe indicare metodi diversi e personalizzabili, da studiare in base alla storia vissuta e al tipo di dolore che si prova. In alternativa, mettere insieme le tre strategie può comunque rappresentare un buon modo per iniziare a riprendersi dalla fine di una storia e prepararsi ad una nuova vita nella quale curare maggiormente se stessi in attesa di un nuovo grande amore.