Home Anticipazioni TV

Fabrizio Frizzi, un premio della Rai per commemorarlo

CONDIVIDI

Fabrizio Frizzi

Importante premio postumo per Fabrizio Frizzi: la Rai lo omaggia con un riconoscimento giornalistico

Sono passati mesi, ormai, eppure il ricordo di Fabrizio Frizzi continua ad essere vivo in ognuna delle persone che lo ha conosciuto. Continuano i riconoscimenti per il conduttore scomparso, come quello indimenticabile della Nazionale Cantanti, che nell’ultima partita ha voluto onorare con uno striscione Fabrizio Frizzi. Ora arriva anche quello della Rai, che ha presentato la decima edizione del premio giornalistico internazionale ‘Biagio Agnes’, che dal 2009 premia chi si distingue nel mondo del giornalismo e dello spettacolo, creando un ponte tra le nuove frontiere dell’informazione e la tradizione. Fra i premiati ci saranno Jèrome Fenoglio (direttore di ‘Le Monde’), che si aggiudica il premio Internazionale, ci sarà il Presidente dell’UE Antonio Tajani (Premio Informazione nelle Istituzioni) e Alberto Brambilla de ‘Il Foglio’, che riceve il riconoscimento come miglior giornalista Under 35. Premio Fiction a Luca Zingaretti e premio anche a Michelle Hunziker, per quanto fatto durante il Festival di Sanremo. E non poteva mancare un premio speciale a Fabrizio Frizzi, che la Rai continua a ricordare con grande, grandissimo affetto.

Fabrizio Frizzi, il premio della Rai per il conduttore scomparso

fabrizio frizzi petizione

Fra i premiati del premio giornalistico internazionale ‘Biagio Agnes’ c’è quindi anche Fabrizio Frizzi, a cui è stato assegnato il Premio per la Televisione, per essersi “distinto per sobrietà e capacità di coniugare informazione e intrattenimento, un sorriso buono, un amico di casa”. L’evento si svolgerà dal 22 al 24 giugno e che prevede la serata di premiazione sabato 23 giugno, in una kermesse che verrà condotta da Francesca Fialdini e Alberto Matano e verrà seguita dalle telecamere Rai, quindi successivamente trasmessa in televisione il 27 giugno in seconda serata. Un riconoscimento importante per Fabrizio Frizzi, anche se un po’ tardivo. Pare infatti che il rapporto tra Frizzi ed i dirigenti Rai non fosse propriamente idilliaco e che fu riabilitato solo grazie all’intervento di Carlo Conti, la cui intercessione consentì all’anchorman romano di condurre ‘L’Eredità’.