Home Uomini

Danilo Petrucci, motociclista: età, carriera e curiosità del nuovo pilota Ducati

CONDIVIDI
petrucci ducati
Danilo Petrucci © Getty Images

Grande notizia per Danilo Petrucci: dalla prossima stagione sarà in sella ad una moto Ducati ufficiale, dopo gli ultimi anni passati nel team satellite Pramac.

Danilo Petrucci arriva alla tanto attesa svolta in carriera. Il 27enne pilota di Terni sarà ufficialmente un centauro della Ducati a partire dalla prossima stagione. Sarà lui dunque il nuovo compagno di scuderia di Andrea Dovizioso al posto di Jorge Lorenzo che passerà alla Honda. L’ex poliziotto dunque lascerà l’Alma Pramac Racing, grazie alle eccellenti prove in sella alla Desmosedici fornita al suo team dalla casa di Borgo Panigale. Petrucci ha ottenuto ben 6 podi, l’ultimo dei quali in Francia a Le Mans. Le sue dichiarazioni rilasciate poco fa sono state: “Sarà un grande orgoglio per me essere in sella alla Ducati. Non è una cosa che capita tutti i giorni essere un pilota italiano che rappresenta un team del proprio paese. Grazie a Francesco Guidotti e Paolo Campinoti per questo, sono stati loro ad affidarmi una moto Pramac quattro anni fa, permettendomi di crescere. Ma un ringraziamento va anche ai vari Claudio Domenicali, Gigi Dall’Igna e Paolo Ciabatti, con i quali c’è anche un grande rapporto umano oltre che professionale. Adesso il mio pensiero è chiudere questa stagione nel migliore modo possibile, poi penserò alla Ducati”. E Petrucci è l’altro grande sportivo a catalizzare l’attenzione degli italiani, assieme al tennista Marco Cecchinato. Mentre nei giorni scorsi si è parlato molto del tedesco Loris Karius. Scopriamo quindi chi è Danilo Petrucci, la sua carriera e la vita privata.

Chi è Danilo Petrucci: la carriera e la vita privata di un predestinato

Danilo Petrucci sulla Pramac © Getty Images

Danilo Carlo Petrucci è nato a Terni il 24 ottobre 1990. La sua carriera comincia già a 8 anni con i minitrial, dove nel giro di due stagioni consegue il titolo nazionale in due categorie diverse, oltre a diversi altri successi regionali. L’umbro compie un primo grande salto nel 2006, con una Honda nel monomarca CBR 600 Cup. Poi seguiranno diversi piazzamenti importanti anche con la Yamaha e la Kawasaki nelle categorie Superstock. L’esordio in MotoGP è del 2012 con il team IodaRacing Project. Nel 2014 è in sella ad una ART, poi viene messo sotto contratto dalla Ducati nel 2015, trovando posto nel team Pramac Racing, in sostituzione di Andrea Iannone, nel frattempo passato sulla ‘rossa’. In quattro stagioni Petrucci ottiene diversi buoni piazzamenti. Nel frattempo era riuscito a diventare poliziotto. Ad inizio anno ha scelto di dare una svolta importante alla propria vita, mettendosi a dieta. Una cosa che lo ha aiutato molto a migliorare non solo fisicamente ma anche di testa.

Petrucci e la Polizia, pochi mesi fa la svolta

Danilo Petrucci in pista con Valentino Rossi © Getty Images

Danilo Petrucci è anche un poliziotto, ma proprio lo scorso dicembre ha deciso di dire addio all’Arma, “non perché non mi piacesse o perché mi senta arrivato come pilota – aveva dichiarato a ‘La Gazzetta dello Sport’ a gennaio – ma perché è giusto che io faccia spazio a qualcuno al quale servano un lavoro ed uno stipendio. Io con la Ducati ho un buon contratto e lì mi sentivo un po’ fuori posto, quasi come un privilegiato”. Una bella casa nel centro storico di Terni con la fidanzata di Danilo Petrucci, Giulia. “Anche se mi riconoscono spesso e mi fermano, ma io di carattere sono un pò chiuso. Mi piacerebbe invece vivere in campagna”. Petrucci ha ammesso anche di pensare al futuro dei bambini della sua città. Per sua stessa ammissione aveva detto di voler realizzare una pista da cross nel territorio di Terni. Del resto il centro Italia ha dato i natali a non pochi campioni delle due ruote.

Danilo Petrucci e il sogno di formare i più piccoli

“Sarebbe grandioso lavorare coi più giovani, formarli nelle scuole e dare vita ad un bel progetto – disse Danilo Petrucci in una recente intervista – In tanti hanno il desiderio di diventare dei campioni di motociclismo, ma le moto costano. Di questa cosa ne avevo parlato col Comune due anni fa, ma allora l’amministrazione era alle prese coi problemi dei lavoratori dell’Acciaieria. Magari ora può esserci maggiore spazio per i miei propositi…”. Petrucci è giovane ma ha una certa maturità ormai. Del resto a 27 anni si è chiamati ad essere uomini, specie se come professioni fai una attività che mette a rischio la tua persona. Ma di diventare papà ancora non se ne parla. “Prima voglio finire il mio percorso in MotoGP e magari partecipare alla Parigi-Dakar. Vorrebbe dire che sono arrivato integro”. Ed ora è arrivata la sua grande possibilità, appena in tempo: il contratto in corso con la Ducati infatti prevedeva o la promozione nel team ufficiale oppure lo svincolo. Vi proponiamo una foto presa dal profilo Instagram ufficiale di Danilo Petrucci: