Home Temptation Island

Georgette Polizzi, lettera al fidanzato: “Io sono in un baratro, ma tu puoi uscirne”

CONDIVIDI

Georgette Polizzi parla della sua malattia, il post spiazza tutti

Georgette Polizzi ha lasciato il suo Davide Tresse? Una lettera d’addio sembra provarlo, ma ecco la verità.

Georgette Polizzi, ex concorrente di Temptation Island, ha di recente visto la propria vita stravolta. Dai problemi nel riuscire a camminare al ricovero in ospedale, fino alla terapia.

Quei piccoli passi, immortalati in un video, non sono stati però portatori di buone notizie. Pochi giorni dopo ha infatti annunciato ai propri fan la malattia riconosciuta dai suoi dottori. Una situazione delicata, nella quale ha sempre potuto contare su Davide Tresse, suo fidanzato, costantemente al suo fianco.

Impossibile però per lei non pensare a come sarebbe la vita di lui al fianco di un’altra, se più felice e spensierato. Gli ha così scritto una lettera, pubblicata dal settimanale ‘Di Più’:

Caro Davide, ti scrivo con le lacrime agli occhi dopo una lunga giornata di riflessioni. Stai dormendo accanto a me e potrei svegliati, per dirti tutto in faccia, perché ami la franchezza, senza tanti giri di parole. Ma per fare questo, ora, mi servirebbe un coraggio che non ho. Perché io ti amo e, se sto per dirti parole che ti faranno soffrire, è solo ed esclusivamente perché agisco in nome dell’amore che mi lega a te. […] Davide, penso che sia meglio porre fine alla nostra storia: dobbiamo prendere due strade diverse. Sono stati 3 anni e mezzo meravigliosi, a volte tortuosi, ma il baratro nel quale ora sono caduta, e nel quale inevitabilmente sei caduto anche tu, non deve essere senza uscita, almeno per te. Tu, infatti, hai tutto il diritto di vivere la tua vita, di ridere, di scherzare, insomma di sentirti leggero. E io ora tutta questa leggerezza non posso più garantirtela

Georgette Polizzi, lettera d’addio al fidanzato

La lettera prosegue, con la Polizzi che, tra le lacrime, prova ad allontanare il suo compagno:

A meno che la ricerca non faccia il miracolo di trovare una cura, al momento la mia vita è segnata. […] L’idea di stare sola mi terrorizza. Ma ancora di più mi terrorizza l’idea di doverti condannare a una malattia che non è la tua. Tu hai un lavoro che ti soddisfa, sei un manager di successo, e potrai rifarti una vita lontano da me senza che la tua carriera possa essere intaccata dai miei problemi. […] Non c’è notte in cui io non mi svegli pensando a tutto quello che ti sto togliendo. Ti amo, Davide, e per questo ho deciso di lasciarti vivere una vita migliore lontano da me

La storia però non termina qui, dal momento che la Polizzi ha in seguito voluto spiegare come la lettera fosse una sorta di uscita libera offerta al fidanzato, che ha scelto di restarle vicino, come dimostrano le storie social pubblicate.