Home Dieta e Alimentazione

Dieta anti fame, per dimagrire sentendosi sazie

CONDIVIDI
Fonte: Istock

Scopriamo la Led Diet, conosciuta anche come la dieta antifame.

Quando ci si mette a dieta, uno degli inconvenienti più grandi è quello di avvertire il senso di fame. Un problema che spesso e volentieri viene accentuato dalla maggior parte dei regimi alimentari che, seguendo le mode del momento, non tengono quasi mai conto di ciò di cui ha bisogno il nostro organismo, escludendo alimenti importanti e creando un senso di fame a volte insopportabile. Purtroppo, anche resistendo stoicamente all’istinto di mangiare qualcosa al di fuori del piano alimentare, la fame accumulata porta di frequente a “rifarsi” quando la dieta è finita. Il tutto con l’ovvio risultato di riprendere parte dei chili persi, se non addirittura, tutti.
Per ovviare a tutto ciò è nata la LED Diet il cui acronimo è “Low Energy Dense Diet”. Si tratta di una dieta molto simile a quella volumetrica e secondo la quale si possono consumare liberamente tutti quegli alimenti che hanno meno di una caloria per grammo o, per rendere più facile il calcolo, non più di 80 calorie per 100 gr di peso. Secondo degli studi effettuati proprio su questo principio, è emerso che il dimagrimento avviene poiché mangiando fino a sazietà cibi con poche calorie si riesce a tagliarne almeno 500 al giorno, arrivando così al dimagrimento sperato. Inoltre, sentendosi sazi e potendo mangiare liberamente da una lista di cibi, anche la voglia di mangiare cibi extra è risultata quasi del tutto assente, rendendo più efficace il processo di dimagrimento.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Dieta e sushi: cosa ordinare per non ingrassare

Led Diet: Ecco i cibi da mangiare a sazietà

Fonte: Istock

Ma quali sono esattamente questi cibi con meno di 80 calorie per 100 gr?
Oggi giorno trovarli non è così difficile, basta infatti leggere le etichette apposte su qualsiasi alimento confezionato. Il trucco è di non cadere nell’errore comune di guardare le calorie indicate per porzione ma solo ed esclusivamente quelle per 100 gr di prodotto.
Per farla più semplice, se una merendina ha solo 40 calorie, non basta questa indicazione per avere il via libera. Bisognerà accertarsi che le calorie per 100 gr di prodotto non superino le 80 e nella maggior parte dei casi scoprirete che, questo dato viene superato e spesso anche di tanto.
Detto ciò, passiamo ad una lista indicativa degli alimenti che secondo la Led Diet si possono mangiare liberamente.

Albumi d’uovo
Latte scremato
Latte parzialmente scremato
Yogurt magro
Yogurt greco senza grassi
Yogurt di soia
Latte di soia
Latte di riso
Latte d’avena
Fiocchi di latte scremati
Pesci come merluzzo o branzino
Carne in gelatina
Alcuni tipi di tofu (in base a quanto riportato sull’etichetta)
Shirataki
Patate novelle
Zucca delica
Finocchi
Cavolo cappuccio
Cetrioli
Zucchine
Melanzane
Funghi
Pomodori
Peperoni
Ravanelli
Mele
Arance
Albicocche
Ciliege
Kiwi
Pere
Cocomero
Melone
Limone
Confettura di frutta light (in base alle etichette)
Spezie
Aceto
Etc…

Volendo ipotizzare un menu tipi, questo è ciò che si potrebbe mangiare nell’arco di tre giorni di dieta

Composition with vegetables and fruits in wicker basket

Primo giorno
Colazione: yogurt greco con frutta
Spuntino: Mele
Pranzo: Frittata di albumi cotta in padella senza olio con zucchine
Merenda: Ciliege
Cena: Pesce (tra quelli consentiti) e patate al forno condite solo con spezie

Secondo giorno
Colazione: Frappè con latte parzialmente scremato e banane + una piccola mela
Spuntino: Uno yogurt magro
Pranzo: Insalata di tonno al naturale condita con aceto e spezie + macedonia di frutta
Merenda: Frittellina di albumi con confettura di frutta light
Cena: Fiocchi di latte con verdure grigliate miste

Terzo giorno
Colazione: Yogurt greco con frutta e confettura di frutta light
Spuntino: Cocomero
Pranzo: Shirataki con zucchine e tonno naturale in scatola conditi con yogurt greco e spezie. Frutta
Merenda: Chips di zucca fatte al forno. Per realizzarle tagliare la zucca a fettine sottili e infornarle da entrambi i lati fin quando non diventano croccanti. A scelta, aggiungere della noce moscata o altre spezie e consumare come fossero patatine
Cena: Pesce arrostito con patate e verdure grigliate

Avvertenze

Quest’alimentazione va seguita per sei giorni con il settimo libero
Ovviamente i cibi non andranno pesati in quanto lo scopo di questa dieta è quello di lasciare un’alimentazione libera purché a base dei soli cibi consentiti.
Ad essa si dovrà aggiungere una mezz’ora di allenamento al giorno.
È inoltre richiesta la giusta quantità d’acqua per mantenersi idratate.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Dieta del gelato, per perdere 2 kg in 7 giorni

Pro e contro della Led Diet

frutta e verdura contro depressionePur lasciando ampio spazio a diversi alimenti questa dieta manca di tanti nutrienti. Per prima cosa è quasi esente dai grassi buoni come l’olio extra vergine d’oliva, la frutta secca o quelli naturalmente presenti in alcuni cibi. Mancano poi anche le fibre, cosa che può causare problemi come la stitichezza.
Il consiglio è quello di seguirla solo per qualche giorno, come fosse una dieta disintossicante e dopo i quali è consigliabile riprendere un’alimentazione sana e bilanciata.
Come sempre, il consiglio per perdere peso in modo sano è duraturo è quello di rivolgersi ad un buon nutrizionista che sappia dare i giusti consigli alimentari, stilando un piano settimanale ideato appositamente sulla persona e sugli obbiettivi che si intende raggiungere.