Home Gossip

D’Urso vs Corona, il retroscena del litigio, tutto risale al 2013

CONDIVIDI

Il Weekend scorso è stato infuocato tra Barbara D’Urso e Fabrizio Corona che hanno avuto un duro scontro mediatico, ecco scoperto perchè tra i due vige così tanto astio.

Un litigio apparentemente anomalo quello tra Fabrizio Corona e Barbara D’Urso che hanno usato i media per un botta e risposta pieno di risentimento. Stando a quanto riporta il blog Bitchyf.it  tra i due non correrebbe buon sangue dal 2013 quando avvenne un particolare episodio in cui venne coinvolto il figlio della nota conduttrice.

Corona vs D’Urso, il litigio

Fabrizio Corona e Barbara D’Urso questo weeknd non se le sono certo mandate a dire, prima Fabrizio Corona intervistato da Silvia Toffanin a Verissimo, ha accusato la conduttrice campana di aver manipolato la sua ex Nona Moric, poi è seguita la risposta della D’Urso che ha replicato dal salotto di Domenica Live, alla quale segue un bel post di Corona che l’accusa di avere una coda di paglia.

A molti questa palesata antipatia è parsa un pochino anomala, quantomeno esagerata, tanto da domandarsi quale conto in sospeso potrebbe esserci tra Fabrizio Corona e Barbara D’Urso da far emergere tutto questo risentimento, la risposta la fornisce il blog Bitchyf.it.

Corona vs D’Urso, il retroscena del litigio

A fare chiarezza sulla vicenda è il blog Bitchyf.it. A quanto pare i contrasti tra i due sarebbere iniziati circa cinque anni fa in occasione di una vicenda che ha coinvolto il figlio della conduttrice a causa della quale Fabrizio Corona nel 2013 sarebbe stato perfino querelato proprio da Barbara D’Urso.  Il dissapore che a quanto pare non si sarebbe ancora placato, riguarderebbe una foto scattata dall’agenzia di Corona al figlio della conduttrice impegnato a fumare una sigaretta con il drum, foto venduta ai giornali facendola passare come uno spinello, un bel danno per la reputazione della giornalista che da tempo si dichiara contro le droghe che per tale ragione ha deciso di agire per vie legali.

La propaganda della D’Urso contro droghe di ogni genere è un fatto più che mai attuale ora che si è in piena ‘polemica droga al GF’ dopo i sospetti mossi da Striscia la Notizia, ma aveva dimostrato il suo essere contro le droghe anche quando scoppiò lo scandalo del ‘canna gate’ dove dietro la motivazione dell’ inamissibilità di questi fatti, è stata pronta perfino ad interrogare i naufraghi  connessi alla macchina della verità per fare luce sulla vicenda, dunque una reazione comprensibile se ad essere implicato in fatti di droga poi si ritrova lo stesso figlio.