Home Attualità

Clamoroso al Governo: Conte ha rimesso lʼincarico

CONDIVIDI
Giuseppe Conte
Di Maio e Giuseppe Conte (Getty Images)

Clamoroso quello che sta accanendo in queste ore. Il presidente incaricato Giuseppe Conte ha rimesso l’incarico al presidente Mattarella. Grandi divergenze sul nome di Savona.

“Ho accettato tutti i ministri tranne quello dell’Economia. Ho chiesto un autorevole esponente politico della maggioranza, ho registrato con rammarico indisponibilità ad ogni altra soluzione”, ha sottolineato il Capo dello Stato. I Cinque Stelle e Fratelli d’Italia ragionano sull’impeachment.

“Si dice che Mattarella abbia messo il veto sulla nomina di Paolo Savona a Ministro dell`Economia. se questo veto fosse confermato sarebbe drammaticamente evidente che il Presidente Mattarella è troppo influenzato dagli interessi delle nazioni straniere e dunque Fratelli d`Italia nel caso in cui questo veto impedisca la formazione del nuovo Governo chiederà al Parlamento italiano la messa in stato d’accusa del Presidente della Repubblica per alto tradimento a norma dellarticolo 90 della Costituzione”. Lo ha affermato Giorgia Meloni.

Di Maio svela lista ministri portata da Conte al Colle

luigi di maio
Foto da Instagram @luigi.di.maio

Luigi Di Maio, nel corso di una diretta Facebook ha svelato la lista dei ministri portata al Quirinale dal premier incaricato Giuseppe Conte. Vicepresidente e ministro dello Sviluppo Economico e del Lavoro, Luigi Di Maio. Vicepresidente e ministro dell’Interno, Matteo Salvini. Rapporti con il parlamento, Riccardo Fraccaro. Pa, Giulia Bongiorno. Affari Regionali, Enrica Stefani. Sud, Barbara Lezzi. Disabilità, Lorenzo Fontana. Affari Esteri, Luca Giansanti. Giustizia, Alfonso Bonafede. Difesa, Elisabetta Trenta. Economia e finanze, Paolo Savona. Politiche agricole, Gian Marco Centinaio. Infrastrutture e trasporti, Mauro Coltorti. Istruzione, Marco Bussetti. Beni Culturali, Alberto Bonisoli. Salute, Giulia Grillo, Sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Giancarlo Giorgetti.

Mattarella: “Nelle prossime ore assumerò l’iniziativa”

nuovo governo consultazioni
Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella (ANDREAS SOLARO/AFP/Getty Images)

“La decisione di non accettare il ministro dell’Economia non l’ho presa a cuor leggero”, ora da alcune forze politiche mi si chiede di andare alle elezioni. Prenderò delle decisioni sulla base dell’evoluzione della situazione alle Camere”. Lo ha affermato il Capo dello Stato Sergio Mattarella parlando al Quirinale.

M5s, a quanto apprende l’ANSA, sta ragionando sull’impeachment nei confronti del Capo dello Stato Sergio Mattarella. Nel Movimento si fa riferimento all’art. 90 della Costituzione secondo il quale “Il Presidente della Repubblica non è responsabile degli atti compiuti nell’esercizio delle sue funzioni, tranne che per alto tradimento o per attentato alla Costituzione. In tali casi è messo in stato di accusa dal Parlamento in seduta comune, a maggioranza assoluta dei suoi membri”.