Home Uomini

Luigi di Maio curriculum e ciò che c’è da sapere: età, laurea e altro

CONDIVIDI
luigi di maio
Photo credit should read ANDREAS SOLAR/AFP/Getty Images

Luigi Di Maio, leader del Movimento 5 Stelle e esponente di spicco del panorama politico italiana. Proviamo a conoscerlo meglio.

La sua carriera politica non si può certo definire longeva ma, senza dubbio, lo ha comunque portato ad essere uno degli uomini più influenti nel panorama italiano del XXI secolo.

Luigi di Maio, tra gli attuali uomini di spicco (per molti il leader) del Movimento 5 Stelle, è personaggio amato e odiato ma, comunque, particolarmente chiacchierato. Oggi CheDonna.it prova a tratteggiarne un ritratto a 360 gradi per conoscerlo meglio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Giuseppe Conte, possibile Premier: età, biografia, carriera e polemiche

Luigi di Maio curriculum

Foto da Facebook @LuigiDiMaio

Luigi di Maio nasce ad Avellino il 6 luglio 1986. E’ il maggiore di tre fratelli. La madre, Paola Esposito, è insegnante di italiano e latino, il padre, Antonio, imprenditore edile ma, soprattutto, dirigente prima del Movimento Sociale Italiano e in seguito di Alleanza Nazionale.

La politica sembrava dunque una strada naturale per Luigi di Maio che infatti, dopo il diploma di liceo classico, dedica solo un breve periodo agli studi universitari, gettandosi poi subito nell’ambiente politico.

La sua strada si incontra subito con quella di Beppe Grillo: nel 2007 apre il Meetup di Pomigliano, una risposta concreta all’iniziativa del fondatore dei 5 Stelle che aveva proposto la costituzione di gruppi di cittadini che si occupassero dei problemi del loro comune.

La prima candidatura però, quella come consigliere comunale, non porta risultati e gli fa conquistare appena 59 voti. Sarà il 2013 l’anno della svolta, quando con 189 voti eletto, all’interno delle cosiddette “elezioni parlamentarie” del Movimento 5 Stelle, alla Camera dei deputati per la circoscrizione Campania 1, al secondo posto nella lista del Movimento per le elezioni politiche del 2013. Nello stesso anno è eletto vicepresidente della Camera dei deputati, il più giovane della storia della Repubblica.

In breve tempo diventa uno dei volti più noti del partito, tanto da essere nominato membro del cosiddetto “direttorio” del movimento. Nel 2017, grazie all’appoggio dell’82% dei votanti, vince le elezioni primarie per scegliere il candidato premier.

Nuovamente eletto deputato nel 2018, vede il suo partito primeggiare ed è ora impegnato nel difficile tentativo di dare un governo al Paese.

Luigi di Maio Facebook e Twitter

luigi di maio
Foto da Facebook @LuigiDiMaio

Come tutti gli esponenti della politica italiana 2.0, anche Luigi di Maio utilizza i social network più famosi per mantenere un contatto quanto più possibile continuo e vicino ai propri elettori.

Su Facebook e Twitter viaggiano le sue opinioni, il suos tesso volto e le iniziative di cui si fa promotore a proprio nome e del Movimento 5 Stelle, partito che di web certo ne sa qualcosa.

Su facebook sono 1.637.650 i mi piace riscossi mentre su Twitter vanta 352mila follower.

Luigi di Maio fidanzata e famiglia

luigi di maio
Foto da Instagram @luigi.di.maio

Si chiama Giovanna Melodia, avvocato civilista di 36 anni, ed è da pochi mesi la fidanzata ufficiale del leader del Movimento 5 Stelle. A confermare la relazion è stato lo stesso Luigi di Maio durante una intervista a Otto e mezzo:

“Sì, stiamo insieme da alcuni mesi. Convolare a nozze? Per adesso non abbiamo progetti di questo tipo”

I due si sarebbero conosciuti nel paese della provincia di Trapani in cui Giovanna vive, Alcamo, una tappa del tour per le Regionali dell’estate 2017 condotto da Luigi di maio assieme a ad Alessandro Di Battista e Giancarlo Cancelleri.

Anche lei è militante del Movimento ma all’epoca Luigi era ancora impegnato con Silvia Virgulti. Quando però la storia con quest’ultima nafragò i contatti tra i due ripresero e galeotti furono alcuni giorni trascorsi insieme a Cavallo di Capodanno. Si dice che a fare da tramite tra i due siano stati l’attuale sindaco di Alcamo Domenico Surdo e l’europarlamentare grillino Ignazio Corrao, anch’egli di Alcamo e molto vicino a Di Maio.

Se però di foto con la dolce metà Di Maio quasi non ne condivide, si vedono più volte sui suoi profili social quelle con la famiglia:

“Anche se oggi è “l’onorevole Luigi Di Maio del M5S”, – spiegava tempo fa mamma Paola – i rimproveri glieli facciamo lo stesso. Forse per questo torna sempre di meno”

Una famiglia dunque evidentemente molto present e che non fa mancare il suo appoggio nella vita privata e politica di Luigi Di Maio.

Luigi di Maio laurea

luigi di maio
Foto da Instagram @luigi.di.maio

“Non mi sono laureato perché come vicepresidente alla Camera non avrei mai approfittato del ruolo per andare a far gli esami”

Così Luigi di Maio spiegava tempo fa come mai non avesse mai portato a termine gli studi universitari. Nonostante il passaggio dalla facoltà di ingegneria a quella di giurisprudente e l’affermazione di esser impegnato già nel 2014 nella stesura della tesi, il leader 5 Stelle non ha mai portato a casa il famoso “pezzo di carta”.

Nel mese di febbraio è stato l’ex premier Silvio Berlusconi a rinfacciare il mancato titolo al grillino, aggiungendo la sua mancanza di esperienze lavorative stabili come ulteriore deficit. In molti hanno poi sostenuto che il titolo di studio non raggiunto sia un deterrente per il possibile ruolo di premier di Di Maio e anche durante la visita in America nel 2017 in molti hanno storto il naso di fronte alla carriera accademica mai completata dall’esponente 5 Stelle.

Proprio ad Harvard, Luigi di maio chiarì la sua posizione in merito:

“Rappresento uan forza politica che avrebbe voluto avere più tempo per formarsi, per crescere, per provare a governare questo Paese. Ma visto che gli esperti, quelli preparati, lo hanno ridotto inq ueste condizioni mìnon ha tempo per riuscire a organizzarsi con lentezza e quindi per questo molti di noi hanno lasciato la vita che facevano e hanno deciso di impegnarsi in prima persona per tentare di cambiare le cose.”

SalvaSalva

SalvaSalva