Home Grande Fratello

GF15: denuncia penale per Filippo Contri, rischia squalifica

CONDIVIDI

filippo contri grande fratello 2018

Filippo Contri ha ricevuto una denuncia penale per alcune frasi shock dette all’interno della casa del Grande Fratello, ora è a rischio squalifica.

Ancora guai nella casa del Grande Fratello, dopo un racconto shock di Filippo Contri sul suo Doberman, martedì potrebbe essere il prossimo squalificato.

Un Grande Fratello di squalifiche

filippo contri grande fratello-minNessuna quiete per il Grande Fratello 15, ricco di colpi di scena, polemiche e tante squalificazioni. Concorrenti accussati e squalificati per bullismo come Baye Dame, per sessismo come Luigi Favoloso ed ora anche di maltrattamenti di animali.

A seguito di un racconto in cui Filippo Contri spiega come educa il suo Doberman insorgono gli animalisti l’Associazione Italiana Difesa Animali e Ambiente (AIDAA) , e la Lega nazionale per la difesa del cane, per Contri arriva una denuncia penale e la richiesta di sequestro del suo cane per costatarne lo stato di salute e con molta probabilità martedì arriverà anche la squalifica.

Denunce ai danni di Filippo Contri

filippo contri grande fratello-
Foto Instagram

Filippo Contri, nella casa del Grande Fratello ha raccontato di educare il proprio cane prendendolo a calci:

“La prima volta che ha provato a dare un morso, glielo fatto capire. Poi ognuno lo fa capire in maniera propria. Io sono per i modi antichi, come fai una cosa sbagliata ti do un calcio, anche perché non lo sentono, che ne dicano tutti gli animalisti” .

Il cane secondo Filippo Contri non sentirebbe nulla, a sentire molto bene invece sono stati gli animalisti.

Il presidente dell’Associazione Italiana Difesa Animali e Ambiente (AIDAA), Lorenzo Croce, ha precisato che la violenza in generale va combattuta, dalla crudeltà di genere alla crudeltà di specie, inoltre  Filippo Contri avrebbe violato l’articolo 544 del codice penale che vieta di usare violenza sugli animali, inoltre avrebbe violato la legge tagliando le orecchie al cane, cosa vietata in Italia e che rientra nei maltrattamenti a danni degli animali.

Il ragazzo ha poi continuato il discorso proprio soffermandosi su coda e orecchie:

“la coda per me la dovrebbero tagliare anche oggi, che mi sentano tutti gli animalisti. […]Hanno la coda molto sottile, si rompe in tantissimi piccole parti e loro gli da fastidio. Piccole fratture… così… Tagliandola alla nascita è quasi come un cordone ombelicale. Le orecchie sono rimaste più un fatto estetico”

Secondo Cotri, vi è necessità di ‘dare un taglio’ a coda e orecchie, ma sarebbe stato meglio che un taglio lo avesse dato al discorso che ha indignato gli animalisti. Mentre l’ AIDAA ha fatto una denuncia penale, la lega nazionale per la difesa del cane ha sottolineato come il messaggio passato in televisione, in in un programma di grande popolarità, sia gravissimo e si augura che la conduttrice, Barbara D’Urso, si dissoci anche da queste affermazioni e prenda provvedimenti seri anche nei confronti di Filippo Contri, ricordando che queste persone hanno un forte seguito e non possono permettersi di divulgare concetti retrogradi e violenti:

“La violenza sugli animali è una piaga vera nel nostro Paese, non possiamo lasciare che venga promossa da un palco così importante” spiega Piera Rosati, Presidente Nazionale LNDC.