Home Senza categoria

Giro d’Italia 2018, Sam Bennett: età, carriera e successi

CONDIVIDI
(LUK BENIES/AFP/Getty Images)

Età, carriera e successi di Sam Bennett, ciclista su strada irlandese che corre per il team Bora-Hansgrohe, protagonista al Giro d’Italia 2018.

Classe 1990, l’irlandese Sam Bennett è sicuramente tra i protagonisti del Giro d’Italia 2018. Professionista nel 2011, ha vinto il Giro di Colonia 2014, due Parigi-Bourges, una tappa alla Parigi-Nizza 2017. Infine, ha vinto due tappe al Giro d’Italia 2018, rivelandosi uno degli sprinter più in forma al mondo. Sam Bennett è risultato primo sul traguardo di Praia a Mare, alla settima tappa, e su quello di Imola, alla dodicesima tappa. Scopriamo di più su uno dei ciclisti rivelazione del Giro d’Italia 2018.

Leggi anche –> Giro d’Italia 2018, Elia Viviani: età, carriera e successi

Età, carriera e successi di Sam Bennett, protagonista al Giro d’Italia 2018

(LUK BENIES/AFP/Getty Images)

Sprinter dalle qualità eccezionali, Sam Bennett è stato campione irlandese sia tra gli juniores che tra gli Under 23. Passato tra i professionisti, ha faticato non poco a ritagliarsi uno spazio. Tra le sue prime vittorie, ci sono la Clásica de Almería, il Giro di Colonia, una tappa al Tour de Britain. Nel 2015 raccoglie quindi cinque vittorie, tra cui la Parigi-Bourges e due tappe alla Bayern Rundfahrt. L’anno successivo, le vittorie sono tre: una tappa alla Critérium International, una al Giro di Toscana e poi si ripete alla Parigi-Bourges.

Il suo anno migliore è senza dubbio il 2017: ben dieci i successi in altrettante tappe. Vince infatti una tappa alla Parigi-Nizza, due al Giro di Slovenia, due al Czech Cycling Tour, quattro al Presidential Cycling Tour of Turkey. Vince anche lo Sparkassen Münsterland Giro. Inoltre, nello stesso anno, conquista le classifiche a punti al Giro di Slovenia e allo Czech Cycling Tour. L’anno prima aveva vinto la classifica a punti al Giro di Toscana. Nel 2018, arrivano però le vittorie più prestigiose, in due tappe del Giro d’Italia. Alla settima, sul traguardo di Praia a Mare, batte in rimonta Elia Viviani. Alla dodicesima tappa, invece, fa uno scatto straordinario a 300 metri dal traguardo, facendo di fatto il vuoto alle sue spalle. Grazie a questi due scatti, si impone nell’Olimpo degli sprinter più forti in questo momento.

Leggi anche –> Giro d’Italia 2018, Simon Yates: età, carriera e successi

Leggi anche –> Tom Dumoulin prima maglia rosa 2018: età, carriera, successi