Home Attualità

E’ morta Margot Kidder: ci ha lasciati la Lois Lane di Superman

CONDIVIDI

Margot Kidder

Morta Margot Kidder. Il mondo del cinema saluta per l’ultima volta la Lois Lane della trilogia originale di Superman.

All’età di 69 anni è morta Margot Kidder, l’attrice resa celebre dal ruolo di Lois Lane nella saga cinematografica di Superman, al fianco di Christopher Reeve. Il decesso è avvenuto domenica 13, nella sua casa di Lingston, negli Stati Uniti.

Il ruolo di Lois Lane aveva rappresentato il picco più alto della sua carriera, e dopo la saga di Superman non era mai riuscita a tornare in vetta, costretta a lottare per anni con un disturbo bipolare. Ad oggi le cause del suo decesso non sono ancora state rese note.

La carriera di Margot Kidder

 

Le origini di Margot Kidder erano canadesi, ma in seguito fu naturalizzata statunitense. Negli anni ’70 si avviò nel mondo del cinema, con quello di Lois Lane considerato il ruolo della vita. Apparve nella pellicola del 1978, Superman, così come nei capitoli II, III e IV, al fianco di Christopher Reeve, deceduto nel 2004.

Pare che la Kidder avesse litigato pesantemente con la produzione, al punto da rendere meno importante il suo personaggio nei vari sequel. Dopo una lunga assenza, tornò nel mondo di Superman, interpretando il ruolo di Bridgette Crosby nella serie televisiva Smalville.

Quello di Lois Lane però non è stato il suo unico ruolo, soltanto quello più iconico. Ha collaborato con Brian De Palma in Le due sorelle, vincendo un Emmy nel 2015 per il programma per bambini, R.L. Stine’s The Haunting Hour.

Margot Kidder, problemi di salute

L’attrice ha dovuto sopportare svariati drammi nella propria vita, sposandosi ben tre volte. Nel 1990 fu vittima di un incidente stradale, che le impedì di lavorare.

Nel 1996 invece ebbe una crisi maniacale, di cui si parlò molto, a causa di un disturbo bipolare. Venne ritrovata nuda, rannicchiata nel bosco, dalla polizia di Los Angeles, con svariati denti mancanti. Nel 2007 spiegò di non aver avuto episodi per 11 anni, grazie all’aiuto di uno psichiatra. Tanti l’hanno ricordata sul web, come Mark Hamill: “Sullo schermo era magica. Fuori dallo schermo era una delle donne più gentili, dolci e premurose che abbia mai conosciuto. La tua eredità vivrà per sempre”.