Home Uomini

Giro d’Italia 2018, Elia Viviani: età, carriera e successi

CONDIVIDI
Elia Viviani
Elia Viviani (LUK BENIES/AFP/Getty Images)

Età, carriera e successi di Elia Viviani, ciclista su strada e pista italiano che corre per il team Quick-Step Floors, protagonista al Giro d’Italia 2018.

Classe 1989, Elia Viviani è uno sprinter italiano che in carriera su pista ha vinto tutto, compresa la medaglia d’oro ai Giochi Olimpici 2016 nella categoria Omnium. Elia Viviani è stato protagonista dei primi giorni del Giro d’Italia 2018: infatti è risultato primo a Tel Aviv ed Eilat nella seconda e terza frazione in Israele. Sul traguardo di Praia a Mare, alla settima tappa, Elia Viviani è stato invece beffato da Sam Bennett. Ma chi è lo sprinter al momento più forte al mondo e cosa ha vinto complessivamente in carriera?

Leggi anche –> Rohan Dennis: carriera e successi

Leggi anche –> Giro d’Italia 2018, Simon Yates: età, carriera e successi

Età, carriera e successi di Elia Viviani, protagonista al Giro d’Italia 2018

Elia Viviani
(LUK BENIES/AFP/Getty Images)

Elia Viviani, nato il 7 febbraio 1989 a Isola della Scala, nel veronese, ha vinto la sua prima tappa al Giro d’Italia nel 2015, inoltre su strada ha vinto nell’EuroEyes Cyclassics 2017 e nella Bretagne Classic Ouest-France 2017. Ma è su pista che ha ottenuto i successi migliori: cinque titoli ai campionati europei Elite, due medaglie d’argento e una di bronzo ai campionati del mondo, oltre al già citato oro olimpico. Anche la sua fidanzata è una ciclista: si tratta di Elena Cecchini, che nel 2014, nel 2015 e nel 2016 si è laureata campionessa italiana su strada. Con lei condivide la passione per la pista, oltre che quella del ciclismo su strada. Lo sprinter italiano vive nel veronese, dove gestisce insieme alla propria famiglia un negozio di bici.

Passato tra i professionisti nel 2010, su strada vince tre gare nel primo anno, poi inizia a incrementare: sono otto nel 2011, sette nel 2012, sei nel 2013, altrettante nel 2014, poi nuovamente otto nel 2015. Nel 2016, si dedica quasi esclusivamente alla pista e i frutti arrivano: diventa in estate campione olimpico. Due soli i successi dunque nel 2016 su strada, mentre nel 2017 Elia Viviani vince nove gare, anche se ha una delusione. La sua squadra, il Team Sky, infatti non lo convoca per il Giro del Centenario, preferendogli Geraint Thomas e Mikel Landa, impegnati nella lotta per la classifica generale. Non viene chiamato nemmeno a Tour e Vuelta, così lascia la Sky per l’attuale formazione con la quale solo nella prima parte della stazione ha già conquistato otto successi.

Leggi anche –> Tom Dumoulin prima maglia rosa 2018: età, carriera, successi