Home Attualità

Offerte di lavoro, stipendio da 2.500 euro, ma… ancora nessuna assunzione!

CONDIVIDI

offerte lavoro

Offerta di lavoro a 2.500 euro al mese, ma non si trovano candidati adeguati. Lo strano caso della Peruzzo di Padova

Offerte di lavoro a 2500 euro al mese? Sicuramente sono rare da trovare, ma non certo impossibili. Eppure, incredibili ma vero, quando ci sono non se le prende nessuno! Negli ultimi tempi si stanno moltiplicando i casi di aziende che offrono un lavoro anche ben pagato ma non riescono a trovare candidati soddisfacenti che si propongano. E’ il caso anche della Peruzzo Srl, di Curtarolo, un’azienda specializzata nella costruzione di macchinari per l’agricoltura e per la cura del verde. Tra pochi mesi la Peruzzo compirà ben 60 anni di storia e ogni anno è in crescita costante, con un fatturato che attualmente si attesta sui 10 milioni di euro, con grandi risultati soprattutto nel campo dell’export oltreoceano.

Insomma, l’azienda è florida e può assumere nuovo personale, ma le offerte di lavoro fatte finora non hanno ancora trovato alcun riscontro. “Troviamo senza problemi operai che si occupino di manovalanza e logistica, la difficoltà vera è trovare personale più specializzato e qualificato”. Racconta così la sua storia a ‘Leggo’ Roberto Peruzzo, co-titolare dell’azienda insieme al padre e al fratello.

Offerte di lavoro senza risposta: non c’è solo la Peruzzo senza dipendenti

Insomma, offerte di lavoro senza una risposta, per insufficienza di personale qualificato. I contratti sono a tempo indeterminato, lo stipendio va dai 1.500 ai 2.500 in base a mansione ed esperienza. Così Peruzzo spiega la situazione particolare che si è venuta a creare: “Da sei mesi stiamo cercando un ingegnere meccanico progettista e due periti meccanici, uno per il controllo qualità e uno che gestisca il reparto-officina. Anche con le agenzie interinali non c’è niente da fare. Nelle ultime settimane abbiamo avuto una cinquantina di candidature, quasi tutte dal centro-sud, ma ci piacerebbe assumere ragazzi della zona. Non è facile”. Quindi in realtà le candidature ci sarebbero pure, ma la Peruzzo preferisce assumere autoctoni piuttosto che dare lavoro a “stranieri” del Centro-Sud. Scelte aziendali. Non è l’unico caso nel padovano di aziende che non riescono a trovare dipendenti qualificati. Qualche mese fa si parlò di un’azienda di Campodarsego, che produce trattori, che voleva assumere ben 70 persone, senza trovare candidature soddisfacenti.