Home Uomini

Gennaro Gattuso, allenatore: età, biografia, vittorie, carriera e molto altro

CONDIVIDI
Gattuso allenatore
Gennaro Gattuso (Getty Images)

La scheda dell’allenatore Gennaro Gattuso: la carriera, i trofei, la biografia e molto altro

Da quando è arrivato al Milan come allenatore sta raccogliendo tanti complimenti e si sta prendendo grandi soddisfazioni. Parliamo di Gennaro Gattuso, attuale allenatore del Milan che ha raccolto la difficile eredità di Vincenzo Montella. Stasera Gattuso è atteso al primo appuntamento davvero importante della sua carriera da allenatore: la finale di Coppa Italia, Juventus-Milan, conquistata battendo la Lazio in semifinale ai calci di rigore, dopo un doppio 0-0. Ma scopriamo chi è Gennaro Gattuso, la sua carriera da calciatore, i trofei vinti, la vita privata e molto, molto altro!

Gennaro Gattuso: biografia, carriera e trofei

Gattuso Milan
Gennaro Gattuso (Getty Images)

Gli appassionati di calcio conoscono molto bene la carriera di Gennaro Ivan Gattuso, nato a Corigliano Calabro il 9 gennaio del 1978. Fresco 40enne, è stato il più grande mediano dei primi anni 2000 e forse uno dei più grandi della storia del calcio italiano. Gattuso è da sempre soprannominato Ringhio, per la grinta che metteva in campo e poi è riuscito a portare con sé anche in panchina, trasmettendo ai suoi calciatori una carica inusuale. Cresciuto nel Perugia, viene notato da giovanissimo dai Glasgow Rangers, che lo comprano a soli 19 anni. La sua esperienza in Scozia è ottima e gli vale un ingaggio alla Salernitana nell’anno della Serie A. Stagione di alto profilo e arriva subito il Milan, che lo prende nel 1999 e gli consegnerà le chiavi del centrocampo fino al 2012. In rossonero tanti trofei per Gattuso: 2 scudetti, 2 Champions League, 2 Supercoppe UEFA, 1 Coppa del Mondo per Club. Poi l’esperienza in Nazionale, con 73 presenze totali e la Coppa del Mondo 2006 che Gattuso ha giocato da protagonista assoluto. Chiude la carriera nel 2013 al Sion, in Svizzera, ed inizia il “dopo”. Le squadre di Gattuso da allenatore sono Sion, Palermo, Ofi Creta e Pisa prima del ritorno al Milan, dalla porta principale, con un approccio devastante e il rinnovo di contratto fino al 2021. Per un capitolo da allenatore che a 40 anni si preannuncia all’altezza di quello da calciatore.

Gennaro Gattuso: vita privata, moglie e malattia

Gattuso Malattia
Gennaro Gattuso (Getty Images)

Gennaro Gattuso è calabrese DOC: basta già sentirlo parlare per rendersi conto dell’orgoglio con cui giustamente ostenta le sue origini. A Corigliano, dove è nato, Gattuso ha creato una fondazione benefica, la ONLUS ‘Forza Ragazzi’, che aiuta gli adolescenti meno fortunati della Calabria. In più nel dicembre 2006 ha aperto un’attività che si occupa della depurazione e dell’allevamento dei molluschi. La moglie di Gennaro Gattuso si chiama Monica Romano, sorella della giornalista Carla. Rino e Monica si sono conosciuti a Glasgow, dove la famiglia Romano avevano un ristorante. Nel 2004 è nata Gabriella Gattuso, nel 2007 Francesco Gattuso. La carriera di ‘Ringhio’ è stata costellata da pochi infortuni, ma tutti piuttosto gravi. Clamoroso l’episodio del 2008: Gattuso si fa male seriamente a un ginocchio ma resta in campo per tutta la partita. A fine gara gli esami evidenzieranno una rottura del legamento crociato, un infortunio col quale di solito non si può neppure camminare. Lui invece correva. Nel 2011 poi uno dei momenti più difficili della carriera di Gattuso: la malattia. Durante la partita contro la Lazio, Rino è costretto ad uscire dal campo per problemi alla vista: gli viene riscontrata una paralisi del sesto nervo cranico, è costretto a sospendere l’attività agonistica, pur continuando ad allenarsi, poi gli viene diagnosticata una miastenia oculare. Torna in campo direttamente il 17 marzo ma è l’inizio del declino, tanto che a fine stagione lascia definitivamente il Milan e l’anno successivo chiude la carriera a 35 anni.