Home Gossip

Fabrizio Corona torna in tribunale come testimone chiave per Sara Tommasi

CONDIVIDI

Fabrizio Corona testimonia in tribunale per Sara Tommasi

Fabrizio Corona torna nelle aule di tribunale, ma non nelle vesti di imputato bensì come testimone chiave nel processo per abusi su Sara Tommasi. 

Fabrizio Corona torna davanti ai tutori della legge, ma non per discutere o patteggiare ma per aiutare l’amica Sara Tommasi, controverso personaggio dello spettacolo che a quanto hanno rivelato le ‘Iene’ in un recente servizio, sarebbe affetta dalla sindrome bipolare che negli anni l’avrebbe portata a condurre due vite parallele, una delle quali costellata da scandali e da eventi traumatici come l’abuso sessuale che secondo la showgirl, avrebbe subito dall’ex agente Fabrizio Chinaglia.

Il signor Chinaglia, secondo la difesa della Tommasi, avrebbe approfittato dell’inferiorità psichica di Sara, affetta da bipolarismo e delle psicosi avute dalla ragazza in seguito all’uso di cocaina, per avere rapporti sessuali con lei. Chinaglia inoltre sarebbe anche accusato di percosse e minacce ai danni della showgirl.

Fabrizio Corona: la deposizione al processo Sara Tommasi contro Fabrizio Chinaglia

Fabrizio Corona è stato chiamato a testimoniare nel processo Sara Tommasi contro l’ex agente Fabrizio Chinaglia, accusato di abuso sessuale, percosse e minacce ai danni della showgirl, affetta da sindrome bipolare.

Fabrizio accompagnato dal suo legale Ivano Chiesa, si è recato in tribunale e ha deposto la sua testimonianza di fronte ai giudici della 5/a sezione penale, citato come testimone dal legale della Tommasi Marco De Giorgio.

A Fabrizio è stato chiesto di parlare della Tommasi e di chiarire se a metterla in contatto con Chinaglia fosse stato lui, Corona ha dichiarato:

“Sara – ha detto Corona – la conosco da 18 anni, da prima che entrasse nel mondo dello spettacolo, studiava in Bocconi, una ragazza serissima. Non gliel’ho dato io, trovare il suo numero era cosa facile in quel periodo”

Poi riguardo Fabrizio Chinaglia ha dichiarato:

“è un ragazzo che lavora nell’ambiente dello spettacolo, bazzicava negli eventi come intermediario, una volta mi portò un parrucchiere in ufficio per fargli fare una foto con me e incassai mille euro”

->POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Fabrizio Corona e Belen insieme a Milano: Silvia Provvedi non ci sta

Il processo andrà avanti e Chinaglia dovrà rispondere oltre all’accusa di violenza sessuale ai danni della Tommasi anche di altri sei capi d’imputazione.

GUARDA Belen-Corona-Provvedi: il triangolo no, non l’avevano considerato! -IL VIDEO-