Home Test

Test del gelato: cono o coppetta?

CONDIVIDI
Fonte: Istock

Scegli il modo in cui preferisci mangiare il gelato e scopri qualcosa di più sulla tua personalità.

Con l’arrivo della primavera una delle abitudini più piacevoli che si associa inevitabilmente alla bella stagione è quella di consumare un buon gelato. Il semplice pensiero di avvicinarsi ad una gelateria, entrare e scegliere il proprio gusto preferito è motivo di gioia per molte. Indipendentemente dalla forma, il gelato dona allegria e freschezza, rappresentando uno degli alimenti che si ama condividere con gli altri e che si tende a consumare sia nei momenti di gioia che in quelli in cui si necessita di un po’ di conforto. Il test di oggi, quindi, è dedicato al gelato e al modo in cui siamo solite prenderlo in gelateria. Per una questione di praticità opteremo tra le due soluzioni più diffuse e conosciute in tutta Italia ovvero il cono e la coppetta. Qual’è la tua preferita?

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Test: scopri tra queste due immagini e scopri il tuo futuro

Scopri qualcosa di nuovo su di te scegliendo tra cono e coppetta

Fonte: Istock

Il cono. Scegliere il cono è indice di una personalità ben delineata, tipica di chi sa già cosa vuole dalla vita e non ha timore di prenderselo. Il cono offre una parte croccante da associare al cremosità del gelato. Allo stesso tempo, impone dei confini entro i quali mangiare il proprio gelato. Preferirlo alla coppetta, quindi, può indicare anche una maggior capacità di sottostare alle regole ed una capacità organizzativa ben calibrata, tipiche di chi è cresciuta lasciandosi indietro i giorni dell’infanzia e delineando una linea di separazione tra il passato ed il presente.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Scopri il gusto di gelato perfetto per te

Fonte: Istock

La coppetta. Mangiarla è come tornare bambini, quando il gelato era offerto in quest’unico modo e bastava una coppetta della taglia più piccola per renderci felici ed appagati. Continuare a sceglierla anche da adulti indica un’attaccamento ai giorni che furono e al mondo dell’infanzia. Probabilmente sei un’eterna Peter Pan che non ama molto le regole e che preferisce scoprire il mondo con i propri occhi, magari cadendo ma con la consapevolezza di potersi rialzare in ogni momento e di poter vivere la propria vita sempre e solo in base al proprio modo di essere.