Home Attualità

Roma-Liverpool, Di Francesco: “Contro di noi episodi clamorosi”

CONDIVIDI

Il sogno della Roma di raggiungere la finale si infrange contro il Liverpool dopo una gara d’orgoglio minata da episodi arbitrali sfavorevoli. Amara l’analisi della partita di Di Francesco che come il presidente invoca il Var.

Non vi è dubbio che il primo grosso scoglio alla qualificazione sia stata una partita d’andata non all’altezza delle aspettative. Persino l’inizio di partita all’olimpico, viziato da un errore grossolano di Naingolann (poi uno dei migliori in campo), ha messo ancora più in salita la partita dei giallorossi. Ciò nonostante la squadra di Di Francesco ha mostrato ancora una volta carattere ed ha compiuto nei secondi 45′ una rimonta che ha quasi del clamoroso e che si sarebbe completata se solo uno dei due rigori in favore della Roma fossero stati fischiati.

Le Polemiche post partita della Roma per l’arbitraggio sfavorevole

Esattamente come successo dopo la clamorosa rimonta della Juventus contro il Real, anche ieri sera la mancata qualificazione della Roma è stata accompagnata dalle polemiche per un arbitraggio non proprio ottimale. Il tecnico giallorosso al termine della gara si è detto dispiaciuto per aver dovuto protestare durante tutto l’arco della gara quindi ha sposato le parole del presidente Pallotta invocando il Var: “Una cosa è sicura il Var questa sera ci avrebbe dato invece che tolto, ci sono stati degli episodi veramente clamorosi”.

A fare eco alle parole del tecnico ci ha pensato il direttore sportivo giallorosso Monchi che, a differenza di Di Francesco, ci va giù pesante contro la terna arbitrale: “Complimenti al Liverpool per la finale, ma è ora che il calcio italiano alzi la voce. Non è normale quello che è successo”, esordisce il DS che poi entra nello specifico del doppio confronto con gli inglesi: “Senza gli errori arbitrali sarebbe cambiato tutto. Là abbiamo subito un gol in fuorigioco, qui non ci hanno dato due rigori clamorosi e in uno c’era anche l’espulsione. E’ il momento di alzare la voce, non solo la Roma. Anche la Juve ha sofferto col Real Madrid, il calcio italiano deve alzare la voce perché è clamoroso quello che è successo”.