Home Attualità

Matteo Renzi: carriera, moglie, figli e molto altro

CONDIVIDI
Matteo Renzi a Torino,14 settembre 2013. ANSA/ANTONINO DI MARCO

Questa Sera a “Che tempo che Fa”, trasmissione condotta da Fabio Fazio, ospite d’eccezione Matteo Renzi.

 

Questi uno dei passaggi cruciali nell’intervista da Fabio Fazio.

“Siamo seri, chi ha perso le elezioni non può andare al governo. Il Pd ha perso, io mi sono dimesso: non possiamo pensare che i giochetti dei caminetti romani valgano di più della scelta degli italiani”. 

L’ex Premier e sindaco di Firenze forse non lo conosciamo abbastanza e proviamo noi a spiegarvi tutta la sua scalata verso il successo.

 

Matteo Renzi: la sua scalata al Governo

Matteo Renzi è un fiorentino doc. E’ nato a Firenze nel gennaio 1975 e cresce a Rignano sull’Arno. Fin da giovane ha vissuto  l’esperienza da scout. Un impegno importante che
si è portato dietro fino agli anni del liceo, il “Dante” di Firenze, dove l’ex Presidente del Consiglio è  diventato rappresentante di istituto. Il suo primo impegno politico lo vede protagonista in quelgi anni per costruire i “Comitati per Prodi”

Ha lavorato successivamente  come dirigente nell’azienda di famiglia dove si è occupato prevalentemente  di servizi di marketing. Nel frattempo, al di fuori del contesto famigliare è diventato caporedattore della rivista “Camminiamo insieme”.

Il matrimonio di Matteo Renzi nel 1999 con Agnese

Era il settembre del 1999 quando sposa la  giovane Agnese. Lei,  studentessa di lettere, oggi insegnante nei licei fiorentini, si è laureata in giurisprudenza con la tesi “Firenze 1951-1956: la prima esperienza di Giorgio La Pira Sindaco di Firenze”. E’ autore con altri del libro “Mode – Guide agli stili di strada e in movimento” e di “Ma le giubbe rosse non uccisero Aldo Moro”, insieme a Lapo Pistelli.

Nel 2008, dopo esser stato Presidente della Provincia di Firenze,  decide di mettersi di dare una mano alla sua Firenze. Dopo il  rifiuto  della proposta del centrosinistra di candidarsi per un secondo mandato da Presidente della Provincia  il 29 settembre annuncia la sua candidatura alle primarie del Partito Democratico per la corsa a Sindaco di Firenze, con lo slogan “O cambio Firenze o cambio mestiere e torno a lavorare”. Vince le primarie raccogliendo il 40 % delle preferenze tra lo stupore generale.

 

Matteo Renzi Sindaco Di Firenze

Nel giugno 2009 diventa sindaco ci Firenze. Crea cosi una una giunta dimezzata rispetto al passato e formata da metà donne e metà uomini. Un’idea nuova di politica la sua che viene subito apprezzata dalla popolazione gigliata. Matteo Renzi, in più occasioni è sceso a lavorare insieme ai suoi cittadini: storiche le scorribande per la città alla ricerca di buche da tappare.

 

Matteo Renzi si candida alle Primarie

Sei anni fa quasi, il 13 settembre 2012, Matteo Renzi ha annunciato la sua candidatura alle primarie del centrosinistra. Un viaggio in camper dove ha toccato tutte le provincie italiane. Nonostante la bella campagna elettorale perde le primarie contro Bersani.

Nel 2013 ci prova di nuovo e corre nuovamente per le primarie, stavolta del Partito Democratico: un plebiscito per lui. Nel giorno dell’8 dicembre, vince con quasi il 70 % delle preferenze.

22 febbraio 2014: Matteo Renzi Presidente del Consiglio

Enrico Letta, il 22 febbraio 2014 si è dimesso.  Dopo la votazione a larghissima maggioranza da parte della Direzione del PD, è Presidente del Consiglio dei Ministri della Repubblica Italiana. Il suo è un record: diventa il Premier più giovane della storia della Repubblica italiana.

Il giorno 7 dicembre 2016, dopo la deblacle del referendum costituzionale da lui promosso, si dimette da Presidente del Consiglio. Ciò nonostante resta segretario del Pd dopo le primarie del partito.

Marzo 2018: dopo le ultime elezioni Matteo Renzi si dimette da Segretario del PD

Nel marzo 2018, dopo le elezioni politiche, lascia l’incarico di segretario nazionale del Partito Democratico. Prosegue il suo percorso politico come senatore, eletto nel collegio di Firenze, Scandicci, Signa, Lastra a Signa e Impruneta.

Con Rizzoli ha pubblicato “Fuori!” (2011) e “Stilnovo” (2012). Nel 2013 “Oltre la rottamazione” edito da Mondadori.
Con Feltrinelli ha pubblicato “Avanti! Perché l’Italia non si ferma” (2017).

Matteo Renzi, la vita privata, la moglie e i figli

Matte Renzi, come vi abbiamo già detto in precedenza, è sposato dal 1999 con Agnese Landini, insegnante di liceo, ha tre figli: Francesco, Emanuele ed Ester.

La moglie e i figli di Matteo Renzi sono sempre stati lontani dalla vita pubblica dell’ex Sindaco di Firenze; A lui non è mai piaciuto mischiare le cose. Una moglie davvero esemplare quella di Matteo Renzi, per la quale viene sempre prima la famiglia. Lei, intervistata pochissime volte dai media, ha sempre detto di non voler mai stare al centro dell’attenzione. Anche dei figli, si sa molto poco. Agnese li ha sempre messi al riparo dal circo mediatico