Home Gossip

L’orribile previsione di Avicii due anni prima della sua morte

CONDIVIDI

STOCKHOLM 20120304 - Tim Bergling, alias Avicii, a world-renowned 22-year-old Swedish record producer and DJ.<br />Foto Hanna Persson / DN / SCANPIX / Kod 3000<br />  Reporters / Scanpix<br />  Source : SCANPIX SWEDEN

In un documentario di Netflix, Avicii disse chiaramente che sapeva che sarebbe morto, ma nessuno gli aveva creduto.

Il mondo intero ha avuto un forte shock quando ha appreso della morte di Tim Berling, alias Avicii, a soli 28 anni. Il suo destino ha scosso molti fan e personalità del mondo della musica e su Netflix è stato trasmesso un documentario davvero sconcertante.

Avicii sapeva che sarebbe morto

avicii mortoSu Netflix è andata in onda un documentario sull vita del famoso Dj del 2017. Il documentario dal titolo “Avicii: True Stories” ha ripercorso la carriera del cantante, un giovane prodigio svedese Tim Bergling che a soli 19 anni diventa uno dei dj più acclamati dj e discografico del mondo.

Nel documentario si parla dello strepitoso successo del giovane DJ, ma anche dei suoi problemi di salute. Avicii soffriva di pancreatite cronica a causa del consumo eccessivo di alcol.

Il ritmo della vita di Tim Berling tra il 2008 e il 2016 è stato particolarmente intenso con oltre 800 concerti in tutto il mondo, che hanno reso il Dj allo stremo dell’esaurimento. Lo stress, l’alcolismo, la pancreatite e gli oppiacei che era costretto a prendere per sopportare i dolori alla fine se lo sono portato via.

Il ragazzo però aveva mostrato il suo disagio e fatto una richiesta di aiuto ai suoi produttori i quali l’hanno ignorata continuando solo a programmare concerti col marchio Avicii, un brand di successo, un pozzo di ricchezza che con la sua morte è comunque destinato a prosciugarsi.

La richiesta di aiuto di Avicii non ascoltata

morto aviciiAncora non si sa con certezza di cosa sia morto Avicii, ma in questo documentario sconcertante, il dj paragona la sua vita ad un buco nero e preannuncia la sua morte:

“Ho detto loro che non sono più in grado di suonare, ho detto loro sto per morire. L’ho detto tante volte. E non voglio neppure starmi a sentire, continuano a programmare nuovi concerti, vogliono solo che io faccia un nuovo concerto.

Queste le parole del ragazzo che sembrano essere una soffocante richiesta di aiuto non ascoltata di cui nessuno fa parola, mentre non si fa che continuare a parlare solo dell’ipotesi del suo suicidio del ragazzo e della ex fidanzata travolta dalle polemiche dei fan.