Home Attualità

Giorgio Napolitano operato d’urgenza al San Camillo

CONDIVIDI

Il Presidente emerito della Repubblica Giorgio Napolitano è stato portato in ospedale nel pomeriggio

L’uomo, è ricoverato d’urgenza per un problema cardiaco al San Camillo di Roma. Il  senatore a vita ora ha  92 anni. Nel pomeriggio di oggi,  ha accusato un malore ed è stato portato in ospedale con forti dolori allo sterno. Dopo una prima visita cautelativa, il suo medico di fiducia ha deciso di ricoverarlo immediatamente nel reparto guidato dal professor Francesco Musumeci.

Giorgio Napolitano sempre cosciente durante intervento

 Giorgio Napolitano è rimasto sempre cosciente, ma è stato sottoposto a un intervento al cuore, al momento ancora in corso, per dei problemi gravi all’aorta.

Due giorni fa, Napolitano è stato ospite di Fabio Fazio su Rai Tre e ha fatto una lunga dichiarazione sulla sentenza Stato Mafia:

“Non posso dire alcunché su una sentenza di cui nessuno conosce le motivazioni. Il punto che ho apprezzato di più- prosegue il Presidente emerito – è stato quello dell’assoluzione del senatore Mancino per non aver commesso il fatto: si è  restituita serenità e si è riconosciuto il corretto operato di un uomo delle Istituzioni a cui grossolanamente si erano addossate delle colpe”

Napolitano sempre da Fazio ha ricordato il suo personale 25 aprile del1945, giorno della Liberazione:

“Avevo poco meno di 20 anni e ricordo molto forte la commozione straordinaria per le città del Nord che si liberavano dall’oppressione tedesca e mettevano in primo piano i costruttori della Resistenza della lotta partigiana”.

 

Fabio Fazio poi ha chiesto e gli ha ricordato il discorso fatto all’inaugurazione della nuova legislatura, Napolitano ha spiegato:

“Io ho cercato, presiedendo la seduta inaugurale del Senato come decano, di spiegare che cosa è successo: un profondo mutamento nei rapporti tra gli italiani e la politica tradizionale. Ho cercato di darmi pubblicamente una ragione di quello che è accaduto, perché è stato un grossissimo cambio di orientamento dei cittadini e ho provato a dire che cosa dobbiamo fare insieme”

Poi il conduttore ha chiesto se, secondo lui, si arriverà a una soluzione a breve e Napolitano ha risposto:

“Fin quando si ha una responsabilità pubblica e verso le istituzioni il pessimismo è un lusso che non ci si può concedere. Non predico pessimismo. È importante, come ha detto il Presidente Mattarella, dare un governo nella pienezza delle sue funzioni e questo è ancora un nodo sottoposto a molte difficoltà”

Fazio infine ha parlato di Spagna e Germania. Nelle due nazioni ci è voluto meno tempo per formare il Governo

“Fa bene a ricordarlo, perché molti dicono ‘quanto tempo è passato dal 4 marzo’, ma quanto ne è passato in Germania prima di arrivare a un accordo. Però la situazione internazionale con i suoi risvolti drammatici, rende urgente che l’Italia sia in grado di far sentire la sua voce. Deve esserci una comune assunzione di responsabilità perché l’Italia abbia il governo di cui ha bisogno”

Seguiranno aggiornamenti