Home Attualità

12 anni litiga con i genitori e scappa a Bali per vacanza extra-lusso

CONDIVIDI
dodicenne vola a Bali
iStock Photo

Un bambino di 12 anni è scappato di casa dopo una lite con i genitori. Per vendettaè volato fino a Bali in un hotel 4 stelle.

A tanti è capitato: litigare con i genitori, sentirsi vittime di indicibili ingiustizie e decidere che la fuga sia l’unica via di salvezza. Solitamente la cosa si limitava a raggiungere la stradina dietro casa o al massimo casa di qualche amichetto in fondo alla via ma i bambini di oggi, si sa, son decisamente più evoluti delle precedenti generazioni: ecco allora che la fuga da casa può trasformarsi in un viaggio extra-lusso in quel di Bali.

Dodicenne scappa di casa e vola fino a Bali

dodicenne vola a Bali
iStock Photo

E’ quanto accaduto in quel dell’Australia dove un bambino di dodici anni, in seguito a una lite con i genitori, si è organizzato un viaggio extra-lusso.

Rubata la carta di credito della madre, si è informato assai bene su quale compagnia aerea che permettesse ai giovani come lui di viaggiare senza il consenso scritto dei genitori. Trovato il giusto nome è stato un vero e proprio gioco da ragazzi.

Il bambino ha rubato il passaporto di un parente, ha fatto il check-in in anticipo ed è partito alla volta dell’aeroporto:

“Nessuno mi ha chiesto perché fossi da solo. Mi chiedevano solo la mia carta d’identità per assicurarsi che avessi più di dodici anni”.

All’arrivo a Bali la cosa si è , se possibile, semplificata ancor di più. Il giovane viaggiatore è arrivato in hotel in bici e ha fatto il check in assicurando al personale che a breve sarebbe arrivata anche la sorella: dopo di che sono iniziati 4 giorn di lussuosa vacanza.

I genitori intanto avevano denunciato la scomparsa del piccolo, cadendo poi inuna ssoluto stupore una volta scoperto dove si trovava il ragazzino:

“Siamo rimasti scioccati, la facilità con cui ha fatto tutto questo da solo ci ha disgustati. Come è potuto accadere? Nessuna emozione può ben spiegare come ci siamo sentiti quando abbiamo saputo che nostro figlio era partito”

La storia che ha fatto il giro del mondo, è stata raccontata dal Daily Mail, strappando un sorriso a gran parte del Pianeta ma facendo anche riflettere sulla sicurezza: in un’epoca in cui i viaggi in aereo sono a prova di terrorismo può sfuggire un dodicenne che vaga solo per il mondo?