Home Attualità

Statua per Fabrizio Frizzi in Puglia: arriva il secco rifiuto

CONDIVIDI

fabrizio frizzi

Autorizzazione negata per inaugurare una statua di Fabrizio Frizzi a San Giovanni Rotondo in Puglia.

Il conduttore Rai morto 4 settimane fa era infatti molto devoto a San Pio da Pietrelcina e molto spesso andava a in visita alla località pugliese dove il santo morì ed è sepolto. Costanzo Cascavilla, sindaco della cittadina pugliese, ha giustificato così le ragioni che hanno portato la giunta comunale a rinviare momentaneamente la realizzazione della statua:

“Non è un atteggiamento ostativo verso la figura del noto presentatore, recentemente scomparso, o verso i suoi familiari, ma un richiamo al rispetto del nome della città di San Giovanni Rotondo, accostato a iniziative che sono personali, sporadiche e probabilmente finalizzate solo a un ritorno mediatico”.

Rispettiamo la memoria di Frizzi

“Rispettiamo la memoria di Frizzi e il dolore dei suoi familiari, ma chiediamo stesso rispetto – prosegue il sindaco – per la nostra città che non vuole diventare protagonista del circo mediatico di rotocalchi e notizie sensazionalistiche”.

“Siamo pronti a incontrare i familiari di frizzi e a lavorare con loro per trovare il modo e maniera di ricordarlo, anche per le sue visite ai luoghi di san Pio, ma la città di San Giovanni Rotondo non presta il fianco a operazioni di chi cerca facile visibilità speculando sul dolore e il ricordo di chi non è più”. “Per questo – conclude il sindaco – invito il comitato promotore ad abbassare i toni e a mettersi a disposizione senza fughe in avanti o dichiarazioni per ottenere l’attenzione dei media”.

 

E’ stat approvata a Roma la proposta di Giorgia Meloni di intitolare la strada al presentatore romano.

La leader di Fratelli d’Italia, qualche giorno fa, aveva avanzato la proposta nella trasmissione Dalla Vostra Parte:

Fabrizio Frizzi ha dato lustro alla città di Roma. Per questo Fratelli d’Italia ha ritenuto giusto chiedere in Campidoglio di intitolare alla sua memoria una strada all’Aventino, ovvero nel quartiere in cui vengono ricordati i grandi romani del mondo dello spettacolo”.

Insomma. Ora in Puglia rifletteranno parecchio. Ma non so come reagirà l’opinione pubblica dopo questo secco rifiuto. Vedremo come si evolveranno le cose nei prossimi giorni.