Home Amici

Bryan Ramirez, Amici 17: attacco a Heather Parisi e Luca Capomaggi

CONDIVIDI

bryan ramirez amici 17

Bryan Ramirez, Amici 17: il duro attacco del ballerino della squadra blu del serale a Heather Parisi e al compagno della squadra bianca Luca Capomaggi.

Dai complimenti di Alessandra Celentano all’attacco a Heather Parisi e a Luca Capomaggi per Bryan Ramirez, ballerino della squadra blu del serale di Amici 17 che, pur essendo uno dei migliori talenti della diciottesima edizione del talent show di Maria De Filippi, non riesce a conquistare totalmente i favori della commissione esterna e del pubblico.

Bryan Ramirez, Amici 17: l’attacco a Heather Parisi e Luca Capomaggi

bryan ramirez amici 17 serale-min

La vita di Bryan Ramirez non è stata molto facile come ha raccontato lui stesso. Nel corso del secondo serale di Amici 17, il ballerino della squadra blu, ricordando il suo percorso per restare lontano da cattive compagnie come ha spiegato a Heather Parisi che ha scatenato la rabbia del ballerino per le sue parole sulla danza classica. “Sono un ragazzo della Colombia, che ha degli amici in prigione e si è salvato grazie alla danza classica. Mi ferisce quando prende in giro la danza classica e la Maestra Celentano” – sono state le parole di Bryan a cui la Parisi ha replicato – “Ma io vengo dalla danza classica, non potrei mai prenderla in giro. Ho criticato solo una coreografia della Celentano, amo tutte le altre cose che ha fatto”.

Per il terzo serale di Amici 17, i professori, in vista della seconda fase, hanno assegnato a Bryan una coreografia di Alessandra Celentano sulle note di “Albachiara” e un pezzo di Bill Goodson sulle note di “Smooth”. Nel corso della settimana, poi, il ballerino della squadra blu si è scagliato anche contro Luca Capomaggi, ballerino della squadra bianca contro cui si è scontrato nel secondo serale, non nascondendo la sua delusione: “Quello lì (Luca, ndDM) si mette a fare due giri con la testa e ha vinto. Se lui non fa quello che non sa fare, non usciranno mai le sue carenze […] Perdo io e la gente si convince che Luca è meglio di Bryan. Gli altri stanno lì, intorno alle cose che sanno fare […] Si parla di versatilità solo quando si parla di me”.