Home Attualità

Landolfi come Roberto Spada: schiaffo a un giornalista

CONDIVIDI

Landolfi come Spada, schiaffo a giornalista

 

Landolfi come Roberto Spada: schiaffo a un giornalista

Una nuova aggressione ai danni di un giornalista è avvenuta a Roma. Dopo il caso di Roberto Spada, che a Ostia ha fratturato il setto nasale di Daniele Piervincenzi, inviato di ‘Rai 2’, stavolta sotto i riflettori finisce un ex ministro.

Si tratta di Mario Landolfi, ex ministro, prima con Msi, poi con Alleanza Nazionale e infine con Fratelli d’Italia. L’aggressione è avvenuta ai danni di Danilo Lupo, inviato di ‘La7’ per il programma di Massimo Giletti, ‘Non è l’arena’. Lupo stava realizzando un servizio sui vitalizi dei politici. Fin da subito Landolfi si è mostrato contrariato nel rispondere a certe domande, alzando i toni del confronto verbale, per poi esplodere con uno schiaffo che ha colpito pienamente il giornalista. Il tutto è avvenuto in pieno centro a Roma, nelle strade alle spalel di Palazzo Montecitorio. Turisti e passanti hanno assistito alla scena e, come confermato dalle immagini, sono tutti rimasti basiti dopo lo scatto d’ira.

Aggressione a un giornalista, Landolfi come Roberto Spada

Landolfi come Spada, schiaffo a giornalista

E’ subito arrivato il commento di Massimo Giletti: “Sono estremamente rammaricato per la reazione di un ex ministro, nonché giornalista. Le immagini riprese non hanno bisogno di nessun commento e ci raccontano di come, purtroppo, il tema dei vitalizi per gli ex parlamentari continui ad essere un nervo scoperto”.

A queste parole sono poi seguite quelle del diretto interessato, Landolfi, che si è scusato e poi ha avanzato una precisa richiesta al conduttore. L’ex ministro infatti precisa come l’intero video potrebbe dargli una sorta di attenuante: “Chi mi conosce sa che siffatti atteggiamenti non appartengono al mio stile né al mio temperamento. Ho commesso un bruttissimo fallo di reazione e me ne assumo piena responsabilità. Ritengo tuttavia che tale gesto possa essere pienamente valutato solo a seguito della visione integrale del filmato”.

Da valutare quali saranno le conseguenze legali del gesto, con Giletti che probabilmente tenterà di ottenere un confronto in studio tra i due protagonisti di questa triste vicenda. Landolfi potrebbe avere la chance di spiegarsi, ma intanto il web insorge e chiede un trattamento simile a quello di Spada, il cui gesto fu ben più grave.