Home Gossip

Carlo Verdone, turbolenza in aereo ma niente ansia, è davvero guarito?

CONDIVIDI

L’aereo sul quale stava viaggiando ieri Carlo Verdone ha subito una forte turbolenza, l’attore la filma e riferendosi al pilota ironizza: “Meno male che la chiama leggera” confermando di non soffrire piùdi ansia.

Ieri Carlo Verdone si trovava in arereo in ritorno verso Ciampino quando a 8 km dalla Capitale, l’aereo sul quale stava viaggiando ha attraversato un’ importante turbolenza. L’attore romano ha filmato il tutto con il suo cellulare e ha poi condiviso il video sulla sua pagina Facebook.

Carlo Verdone dice addio all’ansia

Carlo Verdone, attore romano molto amato ma anche noto per essere fortemente affetto da stati di ansia eattacchi di panico come lui stesso ha ribadito in diverse interviste, a sostegno dell’ipotesi che parlarne fa bene e non bisogna vergognarsene, ieri si è mostrato apparentemente tranquillo e sorridente nel bel mezzo di una perturbazione aerea. Sarà davvero guarito dall’ansia?

Come lui stesso aveva annunciato in una recente inervista ospite d’eccezione all’inaugurazione del Congresso della Sopsi, Società italiana di psicopatologia, l’attore sarebbe davvero guarito dall’ansia:

“Non ho più l’ansia e questo per me in parte è un problema. Non ho più paura neppure dell’aereo. L’ansia era una specie di adrenalina in più, incanalata bene è un  turbo nella vita. Si soffriva da una parte, ma era qualcosa di importante se immagazzinata in modo giusto”. 

E neanche a farlo apposta ecco arrivare la prova tangente che conferma la sua dichiarazione, anche in un momento di preoccupazione come quello che desta un aereo in turbolenza, l’attore romano, appare sereno ed ironico nel commentare le parole del pilota che stava rassicurando i passeggeri e definendo ‘leggera’ la turbolenza aerea: “Ma come leggera, e chiamala leggera”.

Successivamente Carlo Verdone ha condiviso la sua avventura sui social postando il video fatto da lui e commentandolo così:

“30 minuti fa in piena turbolenza a 80 km da Roma. È andata cosi… Buona domenica a tutti”.

Carlo Verdone dice addio all’ansia così

Nel corso di questa recente intervista alcongresso Sospi, Carlo Verdone ha rivelato anche  l’elisir che lo ha fortemente aiutato nel processo di guarigione, che è stato il film “Maledetto il giorno che ti ho incontrato”, un film fortemente autobiografico, grazie al quale si è potuto mettere a nudo e ammirarsi riuscendo probabilmente a capire molte cose di se stesso.

Ti potrebbe interessare anche—>CINEMA: Intervista a Carlo Verdone, regista del film “Sotto una buona stella”

© Riproduzione Riservata.