Home Attualità

Tragica sparatoria a Follonica: un morto e due feriti

CONDIVIDI
sparatoria Follonica
L’hotel Stella a Follonica (Fonte: TripAdvisor)

Tragica sparatoria a Follonica, dove un uomo, un 29enne, ha esploso dei colpi uccidendo il titolare di un albergo e ferendo gravemente suo fratello. Folle conclusione di una lite nella cittadina toscana in provincia di Grosseto, abituale meta turistica di tanti italiani. La sparatoria è avvenuta in via Matteotti, nel pieno centro di Follonica, all’esterno dell’Hotel Stella. Ed è proprio il titolare dell’Hotel Stella la vittima dell’alterco. Si chiamava Salvatore De Simone, aveva 42 anni ed è stato ucciso da Raffaele Papa, 29 anni, che gestisce un negozio di alimentari nella zona.

Ferito gravemente anche Massimiliano De Simone, fratello del titolare dell’hotel, e una passante completamente estranea alla lite. Il commerciante è stato arrestato per l’omicidio. Allibito il sindaco di Follonica, Andrea Benini, che si è recato in via Matteotti non appena ha appreso la notizia della sparatoria. “Esprimo una condanna assoluta di ciò che è accaduto – ha detto Benini nelle parole riportate da ‘Il Tirreno’ – Ora però invito la nostra comunità a una reazione forte, per riaffermare i valori che ci tengono uniti e che oggi dobbiamo riaffermare con maggiore convinzione”.

Sparatoria a Follonica, un morto: la ricostruzione dei fatti

Attimi di follia e di panico a Follonica, nel corso della sparatoria che ha causato la morte di Salvatore De Simone. A quanto pare l’origine è una lite di vicinato fra il proprietario dell’Hotel Stella e Raffaele Papa, che gestisce un alimentari nei pressi. La lite è degenerata subito, quando è intervenuta la moglie del titolare dell’albergo, ma a quel punto Papa ha estratto la pistola ed ha iniziato a sparare.

Colpito a morte De Simone, ferito suo fratello. Sulla traiettoria si è trovata sfortunatamente di passaggio anche una donna, Paola Martinozzi, che ha una farmacia nei pressi. I due feriti, uno dei quali in gravi condizioni, sono stati trasportati con l’elisoccorso Pegaso all’ospedale Siena. Scattato invece l’immediato arresto per l’autore del folle gesto.