Home Attualità

Terremoto vicino Potenza, paura tra la gente: la reazione sui social

CONDIVIDI

Terremoto nella notte vicino Potenza, al confine con la provincia di Salerno, molta paura tra la gente: la reazione sui social network dopo l’evento sismico.

terremoto potenza
Epicentro della scossa

La terra ha tremato nella notte in provincia di Salerno, a 3 km da Ricigliano. La località è al confine con la provincia di Potenza: i comuni più vicini all’epicentro sono San Gregorio Magno e Romagnano al Monte nel salernitano, e Baivano e Muro Lucano nel potentino. Poi ancora Buccino, Salvitelle e Vietri di Potenza. Si tratta di una zona non toccata da recenti eventi sismici, proprio come la costa meridionale adriatica, di fronte a Ostuni, svegliata da una forte scossa un paio di settimane fa. Il capoluogo lucano Potenza si trova a 30 km dall’epicentro del sisma, che è stato di magnitudo 3.2 e si è verificato alle 3.22 del mattino. Non si registrano danni a persone o cose.

Il tam-tam sui social e i commenti dopo il terremoto vicino Potenza

Come sempre avviene in questi casi, in tanti hanno commentato l’evento sismico sui social network e in particolare su Facebook. C’è chi ricorda momenti purtroppo tragici come il terremoto in Irpinia del novembre 1980: “Quella è un’area che ho imparato a conoscere molto bene il 23/11/1980, di cui ricordo purtroppo ogni singolo fotogramma”, scrive un utente. Qualcuno rileva che la magnitudo è bassa, ma chi ha sentito la scossa spiega di aver avuto paura: “Ti posso assicurare che si è sentita, eccome se si è sentita”, viene puntualizzato da un commentatore che abita a pochi km dall’epicentro del sisma. In molti sottolineano: “Non se ne può più”. Purtroppo, l’Italia è un territorio ad alta densità sismica, in particolare per la presenza di alcune placche che si muovono in direzione Nord e Nord Ovest. In questi giorni, è poi tornata la paura nelle zone terremotate del Centro Italia, in particolare nell’Alto Maceratese, per alcune scosse che sono state percepite nel territorio di Muccia, la più forte delle quali è stata di magnitudo 3.9. Gli abitanti della zona, in particolare quelli che sono da poco entrati nelle SAE, hanno segnalato le forti problematiche che ancora interessano l’area, a un anno e mezzo dalla prima terribile scossa del 24 agosto 2016 nei pressi di Amatrice.

Leggi anche –> Terremoto a Napoli, forte scossa avvertita dai cittadini. Epicentro nei campi Flegrei

A cura di Gabriele Mastroleo