Home Attualità

Falsi dentisti: due denunce in provincia di Terni, un fenomeno italiano

CONDIVIDI

Scoperti falsi dentisti: due denunce in provincia di Terni per esercizio abusivo della professione, un fenomeno italiano sono 15mila.

falsi dentisti
(Pixabay)Scoperti falsi dentisti: due denunce in provincia di Terni per esercizio abusivo della professione, un fenomeno italiano sono 15mila.

Erano degli stimati professionisti, ma non avevano alcun requisito. Per tale ragione, gli agenti della squadra mobile di Terni hanno denunciato un uomo e una donna, che hanno rispettivamente 58 e 59 anni, entrambi di Terni. Per loro l’accusa è gravissima: esercizio abusivo della professione sanitaria. In particolare, il “dentista” denunciato era privo di ogni requisito professionale, come la laurea e la conseguente iscrizione all’ordine. Nonostante questo, prestava cure odontoiatriche a titolo oneroso all’interno di uno studio dentistico della zona di Borgo Rivo. La titolare dello studio invece è l’altra donna denunciata, che era sì regolarmente iscritta all’albo, ma già in passato aveva avuto problemi per i medesimi fatti. Infatti, era già stata segnalata all’autorità giudiziaria nel 2009.

Gli agenti di polizia sono giunti ai responsabili di questa attività attraverso alcuni servizi di osservazione. Inoltre, si sono avvalsi dell’ausilio di personale dell’unità operativa di igiene e sanità pubblica dell’Asl. Durante gli appostamenti, le forze dell’ordine hanno notato l’uomo, che appunto non sembra fosse nuovo a vicende del genere, entrare e uscire dallo studio dentistico di quella che poi si è rivelata essere la sua sodale. Così, si sono insospettiti e hanno simulato la richiesta di un appuntamento. In questo modo, un agente infiltrato ha potuto notare come l’uomo prestasse cure dentarie. Così è scattato il blitz e il 58enne è stato bloccato proprio mentre stava esercitando illegalmente la professione, effettuando una pulizia dei denti a una ignara paziente. La donna ha confermato che anche in altre occasioni si era recata nel medesimo studio dentistico e di lei si era sempre presa cura il falso dentista. Sono così scattate le denunce.

Falsi dentisti: quanti sono in Italia

Si tratta di un fenomeno che non è assolutamente nuovo e anche per questo nei mesi scorsi sono stati avviati un’App e un sito internet istituzionale interamente dedicati al mondo odontoiatrico. La denuncia è arrivata durante l’assemblea nazionale della Commissione Albo Odontoiatri (Cao): in Italia esistono 15mila dentisti abusivi. Il presidente nazionale del Cao Giuseppe Renzo aveva spiegato che nel sito sono presenti “un archivio di tutti i dentisti italiani, accessibile a chiunque voglia verificare se un dentista è regolarmente iscritto all’Ordine, ma anche per informarsi su tutte le attività, notizie, corsi, sentenze, normative europee, nazionali e regionali, appuntamenti relativi alla professione”. Va sottolineato che l’esercizio abusivo della professione è regolamentato dall’art. 348 del codice penale, come emendato dal ddl Lorenzin.

A cura di Gabriele Mastroleo