Home Gossip

Claudia Galanti torna con Arnaud Mimran: “Ricostruiamo la famiglia”

CONDIVIDI

Claudia Galanti torna tra le braccia di Arnaud Mimran, e aspetta che lui esca dal carcere per sposarlo.

Claudia Galanti e Arnaud Mimran

Tra il 2013 e il 2014 la vita di Claudia Galanti e Arnaud Mimran è stata letteralmente distrutta, come racconta la showgirl 36enne al Corriere: “In sei mesi ho visto andare in fumo la mia vita. In agosto mi sono separata, a dicembre è morta nostra figlia e gennaio hanno arrestato Arnaud. Sono scappata da Parigi e ho cercato protezione in Italia. Ma ho capito che è il momento di ricominciare e per questo sono tornata in Francia”.

Claudia Galanti e Arnaud Mimran di nuovo insieme

E così è stato. Claudia Galanti è tornata in Francia e ora, in attesa che il padre dei suoi figli Liam Elijah e Tal Harlow esca dal carcere in cui è stato rinchiuso per frode fiscale, progetta una nuova vita insieme.

“I miei figli mi chiedevano tutti i santi giorni di tornare nella loro casa, quella dove sono nati e cresciuti – ha raccontato la showgirl paraguaiana – Sono aperti, socievoli, bravissimi a scuola, pieni di amici. Io sono ‘Netflix, passo serate intere davanti alla tivù, loro invece sono social. Eppure in questi anni mi sono chiesta se nella loro breve vita non abbiano dovuto sopportare troppi dolori: la separazione dei genitori, la morte della sorella, il padre in carcere…”.

Claudia Galanti ricorda il momento della separazione: “La famiglia di lui si è messa in mezzo, quando ci siamo lasciati mi ha attaccata per la mia storia con Tommaso Buti, ma sapevano bene che i nostri problemi non erano causati da una terza persona. Tommaso mi è stato vicino quando ero a pezzi, ma l’abbiamo tirata troppo per le lunghe. Abbiamo perso tempo dietro a una cosa che non era amore”.

È Arnaud l’uomo della sua vita, Claudia ne è certa: “Nessuno è mai riuscito a separarci, abbiamo un modo tutto nostro di ridere, siamo complici e questi ci ha sempre salvato. Chi mi conosce dice che non ho mai smesso di amarlo, di certo è l’unico uomo che ho davvero voluto in vita mia. Adesso che sono tornata a Parigi tutti ci immaginano di nuovo insieme: una volta che uscirà dalla prigione proveremo a rimettere insieme la famiglia, ma se lo faremo sarà per noi e non per i nostri figli. E poi sposarsi in carcere non è la cosa più romantica del mondo. Sogno ancora un abito bianco, in chiesa”.