Home Attualità

Non pagare il canone Rai si può: ecco il modello da compilare e i requisiti

CONDIVIDI

canone Rai
Un modello per non pagare il canone Rai: è disponibile sul sito internet dell’Agenzia delle entrate il nuovo modello che i contribuenti oltre i 75 anni possono utilizzare e compilare per richiedere l’esenzione dal pagamento del canone Rai. E non solo: chi avesse diritto all’esenzione e l’avesse già pagato avrà la possibilità di richiedere un rimborso compilando un diverso modello. Chi nel 2018 aveva un reddito dichiarato tra i 6.713,98 euro e gli 8.000 euro ha già pagato in bolletta le prime rate del canone Rai, pur avendo diritto all’esenzione, ma con questa nuova manovra potrà chiedere la restituzione dei soldi.

Lo spiega Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori, che esprime anche soddisfazione per la misura adottata: “E’ un’ottima notizia, sia perché è già previsto il modello per il rimborso sia perché è stato fatto tutto a tempo di record”. La richiesta di esenzione dal pagamento del canone Rai può essere presentata dai cittadini che hanno già compiuto 75 anni e che nell’anno precedente hanno un reddito familiare complessivamente non superiore a 6.713,98 euro. Per il 2018 il limite di reddito è stato portato ad 8mila euro.

Non pagare il canone Rai: chi ne ha diritto e come si procede

C’è quindi un modulo apposito per non pagare il canone Rai, o meglio per richiederne l’esenzione. Ricordiamo che ne ha diritto solo chi ha compiuto già 75 anni e ha un reddito familiare complessivo (quindi compreso anche il coniuge) inferiore agli 8mila euro. Se si rientra nei parametri si può compilare la dichiarazione sostitutiva di esenzione attraverso il modulo presente sui siti www.agenziaentrate.gov.it e www.canone.rai.it. Dopodiché si può presentare l’istanza, insieme alla copia di un valido documento di riconoscimento, presso qualsiasi ufficio territoriale dell’Agenzia delle entrate, oppure tramite raccomandata senza busta al seguente indirizzo: Agenzia delle entrate, Ufficio di Torino 1, S.A.T. – Sportello abbonamenti TV – Casella Postale 22 – 10121 Torino.

O ancora in alternativa la si può trasmettere tramite posta elettronica certificata all’indirizzo cp22.sat@postacertificata.rai.it, purché i documenti siano firmati digitalmente. Chi ha diritto all’esenzione dal canone Rai può invece richiedere il rimborso, compilando un ulteriore modulo che consente di riavere indietro l’importo versato.