Home Matrimonio

5 segnali che ti dicono di non sposarti

CONDIVIDI
no al matrimonio
iStock Photo

Stai per andare all’altare ma forse faresti meglio a desistere. Ecco 5 comportamenti maschili che ti dovrebbero far fuggire dal matrimonio.

“Meglio prevenire che curare”. La saggezza popolare insegna come spesso nella vita ci preoccupiamo troppo tardi di ciò che ci succede, dovendo poi spendere energie a non finire per porre rimedio a danni che forse sarebbero stati evitabili utilizzando un po’ di saggia accortezza.

Il matrimonio è purtroppo spesso un perfetto esempio di tutto ciò: andiamo all’altare spinte dall’entusiasmo, dalla voglia di goderci quel giorno che tutti dicono essere il più bello della vita, dalla volontà di avere il nostro “e vissero per sempre felici e contenti”. Poi però arriva la realtà: il rapporto cigola, i difetti che prima rendevano lui l’uomo più interessante dell’universo ora lo trasformano in una zavorra sulla nostra esistenza e la coppia naufraga. Non sarebbe stato meglio pensarci prima? Il problema è che, ahimè, i segnali sono spesso difficili da cogliere.

Oggi vogliamo allora sfruttare il parere dato da alcuni consulenti matrimoniali all’HuffPost per individuare quei comportamenti di lui abbastanza significativi da meritare una seria riflessione prima di percorrere la mitica navata.

VIDEO NEWSLETTER

5 comportamenti di lui che vi dovrebbero far fuggire dall’altare

no al matrimonio
iStock Photo

1 – Sesso, e chi se lo ricorda più

Non solo non lo fate ma addirittura avete smesso di parlarne. Qualche oscillazioni nella sfera del desiderio è più che normale ma che si smetta di affrontare la questione lo è decisamente meno. La cosa andrà risolta prima di dire “lo voglio”, soprattutto perché riuscireste a immaginare un’intera vita senza la minima traccia di passione o, nel migliore dei casi, con qualche blando palliativo? Il tradimento sarebbe la meno grave delle conseguenze

2 – Lui ha appena vissuto una svolta nella sua vita

Può esser un cambiamento positivo, come uno scatto di carriera, o negativo, ad esempio un grave lutto, ma in entrambi i casi sarebbe bene rendere le nozze decisamente meno imminenti. Un momento tanto bello e importante merita di esser vissuto con serenità da entrambe le parti: partire già su un terreno accidentato rischia di rendere la strada da subito in salita

3 – Instabilità emotiva

Le giornate no capitano a tutti ma ogni tanto è opportuno chiederci se sono l’eccezione o la regola. Capita troppo spesso che lui pensi solo a se stesso o magari cerchi un po’ troppo di imporsi? Meglio valutare quanto la situazione sia grave prima di impegnarsi e lasciare che simili situazioni dilaghino senza controllo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Come riprendersi dalla fine di una storia d’amore: le strategie da mettere in atto

4 – Tradimento

E’ vero, di fronte a un sincero pentimento e a un’infedeltà che è solo sporadica perdonare si può o, forse, addirittura si deve. Altrettanto vero è però che per evitare di vivere con l’incubo che il fattaccio si ripeta sarebbe bene affrontare la questione di che cosa abbia condotto al tradimento, risolvere il problema alla radice onde evitare ricadute.

5 – Vieni sempre al secondo posto

E’ normale avere una vita personale oltre quella di coppia, interessi e passioni da coltivare. Per la persona che si ama però dovrebbe sapersi organizzare al meglio, concedergli gli spazi che merita soprattutto se all’orizzonte c’è l’altare e una vita a due. Forse il primo posto va condiviso ma comunque deve esserci.