Home Attualità

Fabrizio Frizzi, Andrea Saccone ricorda: “non rinunciava mai a…”

CONDIVIDI

fabrizio frizzi e andrea saccone

Fabrizio Frizzi nel ricordo di Andrea Saccone, il giovane campione dell’Eredità che ha ricevuto dal conduttore un abbraccio sentito e toccante. Le parole ai microfoni de La Vita in diretta.

Andrea Saccone, l’ultimo campione dell’Eredità, ricorda Fabrizio Frizzi ai microfoni de La vita in diretta raccontando la spontaneità e la generosità dell’uomo Fabrizio che, pur essendo un famoso conduttore con tanti anni di gavetta, continuava ad essere una persona semplice ed umile.

Fabrizio Frizzi nel ricordo di Andrea Saccone: le parole dell’ultimo campione dell’Eredità a La vita in diretta

fabrizio frizzi e andrea saccone1

E’ stata una settimana molto complicata, molto difficile per noi che lavoriamo in Rai, ma per tutti i colleghi che lavorano nel mondo dello spettacolo e della televisione. Siamo andati in onda con un grande dolore nel cuore cercando comunque di mantenere il sorriso di Fabrizio nella nostra mente e sul nostro volto perché Fabrizio avrebbe cercato di fare così. Almeno questo è quanto crediamo per quello che ci ha insegnato e ci ha trasmesso. Si è aperta questa settimana, lunedì, con la notizia della sua morte che ha colto, ovviamente, tutti noi di sorpresa nonostante la fatica, nonostante sapessimo della sua malattia” – racconta la conduttrice de La Vita in Diretta Francesca Fialdini che poi continua – “Oggi è venerdì, venerdì di passione e non possiamo non chiudere questa settimana pensando a Fabrizio e a quanto ha dato ai concorrenti dell’Eredità, programma che tornerà martedì con l’amico fraterno Carlo Conti, ma il legame che Fabrizio aveva instaurato con alcuni concorrenti ci ha stupito fino alla fine“, aggiunge Francesca Fialdini presentando poi Andrea Saccone, l’ultimo campione dell’Eredità.

Le parole di Andrea Saccone su Fabrizio Frizzi

fabrizio frizzi e andrea saccone

“Venne da me il giorno che sono stato eliminato dopo l’abbraccio che tutti hanno visto. E’ venuto a cercarmi dietro le quinte e mi ha detto: ‘guarda, continua così. tu hai la testa, sei in gamba, qualcosa riuscirari a fare” – racconta Andrea Saccone a Francesca Fialdini che poi chiede al giovane compione dell’Eredità di raccontare l’abbraccio con Fabrizio Frizzi – “L’abbraccio è stato naturale, spontaneo. Sono stato eliminato, mi sono girato verso di lui, lui si è girato verso di me. Ci siamo venuti incontro e ci siamo abbracciati. Qualche giorno prima mi aveva detto ‘se fossi in gran forma ti porteri in trionfo’. Come racconta la Fialdini, Fabrizio Frizzi era solito intrattenersi con i concorrenti anche dietro le quinte. “Non stava bene e quindi sfruttava le pause per andare dietro le quinte e rinfrescarsi. Io pensavo lo facesse normalmente, invece col senno di poi ho capito che lo faceva perchè stava male. Lui però non rinunciava a conoscere noi concorrenti prima, per metterci a nostro agio, per stemperare la tensione perchè sapeva quanto eravamo tesi”, spiega ancora Andrea.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE—>Fabrizio Frizzi: Rita Dalla Chiesa rompe il silezio

Si parla poi della morte di Fabrizio Frizzi, avvenuta quando Andrea Saccone era in gita scolastica a Madrid. Di quel giorno, il giovane racconta: “Ricordo di essermi svegliato sentendo i miei compagni di stanza che dicevano ‘bisogna dirglielo, ma coma facciamo’. E quando mi sono svegliato, uno di loro mi ha detto ‘Andrea guarda che è morto Frizzi’. Io non ci credevo, pensavo alla solita fake news e non gli ho dato neanche tanto peso. Poi ricordo di essere sceso per fare colazione e vedevo i professori e i miei compagni di classe che mi guardavano con un’aria strana e lì ho capito che era morto”.

Il rammarico più grande di Andrea Saccone è non essere riuscito a scrivergli come si era ripromesso: “Quando stavo andando via, dietro le quinte, mi ha lasciato anche la mail per rimanere in contatto e io ho pensato di scrivergli dopo aver fatto passare un po’ di tempo per chiedergli come sta, per ringragiarlo solo che non ho fatto in tempo“.

Infine, Andrea Saccone dice: “Il mio grazie va a Fabrizio per tutto ciò che ha fatto, per il rapporto che si era creato perchè nonostante lui fosse un conduttore con molti anni di carriera mentre io era solo un ragazzino, eravamo diventati amici”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE—>Rudy Zerbi, Maurizio Costanzo Show: “Frizzi mi prese sottobraccio e…”