Home Attualità

Funerali Fabrizio Frizzi: Gianfranco D’angelo respinto

CONDIVIDI

L’attore 81enne Gianfranco D’Angelo non è stato ‘ammesso’ ai funerali di Fabrizio Frizzi, il duro sfogo sui Social

Faunerali Fabrizio Frizzi, la poesia di Insinna

Questa mattina in Piazza del Popolo in Roma si sono tenuti i funerali dell’amatissimo conduttore e show-man Fabrizio Frizzi, stroncato da un’emorragia celebrale lo scorso 26 Marzo 2018.

Fabrizio da tempo combatteva contro un male più grande di lui che piano piano lo stava prosciugando dall’interno, senza però togliergli quell’aria da eterno ragazzo sorridente che tutti noi eravamo abituati a vedere in TV e che tanto ce lo ha fatto amare. Per anni il ragazzone della Rai ci ha fatto compagnia, entrando in punta di piedi nelle case degli italiani che oggi, come i suoi colleghi di una vita, lo rimpiangono e lo piangono, uniti da un invisibile abbraccio, proprio come Frizzi avrebbe voluto.

Molti sono stati i colleghi presenti questa mattina nella chiesa di Piazza del Popolo, oltre ovviamente la moglie, Carlotta Mantovan, stretta in un dolore straziante: Milly Carlucci, Flavio Insinna, Adriana Volpe, Simona Ventura, Carlo Conti, Antonella Clerici che dopo la morte era scoppiata a piangere in diretta tve tanti altri compagni di avventura che hanno avuto la fortuna di lavorare e collaborare con una persona che ha seminato sorrisi in ogni dove, raccogliendo oggi, durante il suo saluto estremo, tanto amore e rispetto.

Ma non tutti i suoi colleghi sono riusciti a stare vicino a Fabrizio e la sua famiglia in questo giorno così difficile, e se qualcuno non era lì per scelta o per impegni lavorativi, c’era qualcun altro che avrebbe voluto partecipare ma non ha potuto per un divieto che stona con la persona che era Fabrizio.

Gianfranco D’Angelo escluso dai funerali di Fabrizio Frizzi

gianfranco d'angelo respinto dai funerali di FrizziL’attore 81enne Gianfranco D’angelo è la persona in questione, colui che avrebbe tanto voluto partecipare al cordoglio della famiglia Frizzi, ma che si è visto ‘bloccare’ per motivi poco plausibili, a suo dire. Ecco allora che oggi, a ridosso dei funerali a Roma, l’attore pubblica queste parole di protesta, contro chi non lo ha voluto in chiesa a pregare per Fabrizio.

“Quando un funerale diventa spettacolo e non ti viene permesso di entrare in Chiesa per salutare un Collega che ci lascia, allora consideri che si può essere vicini alle persone anche senza essere ripresi dalla TV: Mi hanno respinto dicendo che era una cerimonia ‘per pochi intimi’. No comment. Ciao Fabrizio, ti porterò sempre nel cuore”