Home Attualità

Funerali Fabrizio Frizzi: il dolore del fratello maggiore Fabio

CONDIVIDI

Ai funerali di Fabrizio Frizzi, il dolore del fratello maggiore Fabio, noto autore di colonne sonore, in prima fila al fianco della vedova Carlotta Mantovan.

Fabio Frizzi
(screenshot video)

Una cerimonia intensa, con una forte e commossa partecipazione in particolare degli amici di sempre, quella dei funerali di Fabrizio Frizzi. Il rito funebre è stato trasmesso in diretta su Raiuno a partire da mezzogiorno e ha visto in prima fila gli amici e i colleghi di sempre, in particolare Antonella Clerici, Carlo Conti, Milly Carlucci e Flavio Insinna. In prima fila, di fronte al feretro, la moglie di Fabrizio Frizzi, Carlotta Mantovan, e il fratello del conduttore scomparso, Fabio Frizzi, che ha letto in chiesa la preghiera dei fedeli, riuscendo ad andare avanti nonostante la forte commozione. Il fratello di Fabrizio Frizzi è una figura che c’è sempre stata nella vita del conduttore e anche nelle ore del lutto non ha mai abbandonato la cognata vedova.

Gli aggiornamenti sui funerali di Fabrizio Frizzi: leggi anche –>

Chi è Fabio Frizzi, fratello maggiore di Fabrizio Frizzi: da Fulci a Tarantino

Personaggio dalla vita molto riservata, Fabio Frizzi, fratello del noto conduttore scomparso e figlio di Fulvio, noto distributore cinematografico, è un musicista professionista che ha lavorato alla colonna sonora di numerosi film e alla sigla di vari programmi televisivi. La sua carriera è fortemente legata in particolare a quella del regista Lucio Fulci, il maestro italiano del cinema horror, per il quale ha realizzato le colonne sonore di film divenuti cult quali Zombi 2, Paura nella città dei morti viventi e …E tu vivrai nel terrore! L’aldilà. Quella lunga collaborazione prende vita anche dopo il decesso del noto regista, grazie alla messa in scena del progetto musicale “F2F – Frizzi To Fulci”, una “orchestra rock” formata da 8 elementi diretta dal maestro in cui vengono riproposte le colonne sonore dei film di Lucio Fulci. Il progetto ha avuto un grande successo di pubblico e critica anche all’estero. La collaborazione con Lucio Fulci ha prodotto anche un altro risultato: nel 2003 Quentin Tarantino ha inserito nella colonna sonora del suo Kill Bill: Volume 1 un brano scritto da Fabio Frizzi presente in Sette note in nero. Il regista horror non è però stato l’unico con cui abbia collaborato Fabio Frizzi, che in carriera ha scritto le colonne sonore di oltre settanta pellicole. Tra gli altri collaboratori anche Carlo Vanzina, Luciano Salce, per il quale ha realizzato la colonna sonora del primo ‘Fantozzi’, Umberto Lenzi e Bruno Corbucci. Forte, come dicevamo, il legame col fratello Fabrizio: è stato infatti Fabio Frizzi, insieme alla moglie del conduttore, a firmare quel comunicato asciutto che lunedì mattina annunciava il tragico decesso. Poi ha postato sul suo profilo Instagram una foto che lo ritraeva con il fratello scrivendo: “Senza parole, mio fratello”. Oggi, ai funerali, Fabio Frizzi è rimasto composto davanti alla salma e ha dimostrato grande forza anche al momento della lettura della preghiera dei fedeli. “Il fatto che siete tutti qui significa qualcosa, grazie”, aveva detto prima di entrare in chiesa.

VIDEO NEWSLETTER

A cura di Gabriele Mastroleo