Home Attualità

Calcio, nuovo infortunio per Andrea Conti: era fermo da settembre

CONDIVIDI
Andrea Conti infortunato
Andrea Conti – Getty Images

Non c’è pace per il giovane terzino del Milan, Andrea Conti, che si è infortunato nuovamente dopo il gravissimo problema al ginocchio che lo sta tenendo fuori dai campi di gioco fin dallo scorso settembre. Conti stava tornando ad allenarsi, pronto per riprendere l’attività agonistica il prima possibile, ma nel corso dell’allenamento di oggi si è fatto male di nuovo, e di nuovo allo stesso ginocchio che era stato operato a settembre.

Il difensore classe 1994 si è accasciato al suolo tenendosi la gamba, è stato soccorso dal medico sociale e poi è dovuto uscire in barella. Per questo si teme un infortunio altrettanto grave, che chiuderebbe in anticipo la sua stagione e potrebbe addirittura metterne a rischio la carriera. Le sue condizioni verranno valutate nelle prossime ore, ma si teme qualcosa di piuttosto grave. Secondo la ‘Gazzetta dello Sport’, infatti, il problema sarebbe al tendine rotuleo del ginocchio sinistro, lo stesso operato a settembre dopo la rottura del legamento crociato. Secondo ‘Sky’ per Conti si teme distorsione al ginocchio con interessamento del menisco.

Calcio, l’infortunio di Conti preoccupa il Milan: una stagione rovinata

infortunio Andrea Conti
Andrea Conti – Getty Images

Davvero una brutta tegola, l’infortunio di Conti. Il calciatore sarebbe dovuto rientrare in campo proprio questo fine settimana con la Primavera, per ritrovare il ritmo in vista di un nuovo impiego anche nel campionato dei “grandi”, ma questo nuovo infortunio rischia di distruggere le speranze del calciatore e anche del Milan, che lo ha acquistato quest’estate per una cifra davvero importante. Conti al Milan è costato ben 22 milioni di euro più il cartellino del giovane Pessina, una cifra che purtroppo – per colpe sicuramente non sue – non è stata ancora ripagata al meglio. Il crack al legamento crociato a settembre, poi l’operazione e la riabilitazione, che era praticamente completa.

Adesso questo nuovo problema che potrebbe essere altrettanto grave. Si spera ovviamente che non lo sia, per restituire al calcio italiano un patrimonio enorme, un terzino fra i più promettenti dell’intero movimento nostrano. In bocca al lupo, Andrea!