Home Attualità

WhatsApp: catena di messaggi manda gli utenti nel panico

CONDIVIDI

Come spesso successo in questi ultimi anni in cui l’app di messaggistica istantanea WhatApp è divenuta il primo metodo di comunicazione tramite smartphone, un messaggio d’allerta ha mandato nel panico molti utenti. Scopriamo di cosa si tratta. 

Da anni ormai WhatsApp è diventato uno strumento quotidiano che ci permette di tenerci in contatto in tempo reale con amici, parenti e datori di lavoro. L’App di messaggistica istantanea ha annullato le distanze, permettendo a tutti i suoi utilizzatori di sentirsi in tempo reale con persone che vivono per una ragione o per l’altra a distanze siderali in modo da non perdere il loro apporto quotidiano alle nostre vite. WhatsApp, insomma, è diventato ciò che nella preistoria di internet voleva essere C6 e successivamente Messenger, con la semplificazione ulteriore rispetto ai suoi predecessori apportata dalla banda larga (dettaglio economico da non sottovalutare) e dagli smartphone (strumenti che rendono più immediata la connessione tra le persone).

Come i social degli albori, però, si trascina anche i difetti più fastidiosi come le catene di Sant’Antonio ed i messaggi allarmistici su virus o notizie allarmanti ma assolutamente infondate.

WhatsApp, l’ennesima bufala sulla tariffa allarma nuovamente gli utenti

Con l’esperienza fatta su tutti i social e le applicazioni di messaggistica istantanea sul web dovrebbe essere semplice per gli utenti comprendere quando un messaggio fa parte di una catena o è semplicemente una bufala, o ancora un messaggio che cliccando sul link apre la porta ad un virus, eppure questi noiosi problemi legati alle app continuano a generare confusione e apprensione agli utenti.

L’ultimo messaggio virale che ha generato allarme tra gli utenti WhatsApp riguarda l’ormai nota applicazione di una tariffa annuale da corrispondere per l’utilizzo dell’applicazione. Probabilmente i creatori del messaggio hanno voluto sfruttare il recente scandalo Facebook per dare credibilità alla cosa, ma come sempre si tratta di una bufala. WhatsApp è diventato completamente gratuito dal momento in cui è stato acquistato dall’azienda di Mark Zuckerberg e qualora ci fosse un cambio di questa condizione contrattuale ne sentireste parlare su ogni mezzo d’informazione. Per il momento tale comunicazione non è avvenuta, pertanto vi invitiamo a stare sereni e a non aprire più questi messaggi.