Home Attualità

Differenze primo e secondo figlio: le spiegano delle geniali vignette

CONDIVIDI
Differenze primo secondo figlio
Foto da wengchen.wordpress.com

Diventare madre è un’avventura, un’avventura con molte varianti possibili e le differenze si notano già tra il primo e il secondo figlio. Weng Chen le descrive in delle divertenti vignette.

Weng Chen è una mamma di circa trent’anni. Vive a Seattle e, quando non è alle prese con i suoi due figli, fa la sviluppatrice di video giochi e si diletta nel realizzare buffe vignette che raccontano la sua folle vita da moglie, madre e donna. E’ quest’ultima attività in particolare ad averla resa famosa sul web con il nome di “Messy Cow“, appellativo sotto cui gestisce un blog e le relative pagine social.

Il sogno di questa donna era del resto diventare una fumettista: la maternità ha poi letteralmente cambiato la sua vita ma certo la passione è rimasta. Disegnare fumetti è così divenuto il modo per alleggerirsi dallo stresse della routine, vedere le cose con oggettività e, così facendo, ridurne il peso e la gravosità.

Dal 2016 a oggi Weng non ha mai smesso di aggiornare regolarmente il suo blog, raccontando con spassose vignette i paradossi della suo quotidianità di madre.

“Prima credevo di farlo per le mie figlie, per documentarne la crescita, per aiutarle a capire chi sono e chi è la loro mamma. Ma penso che continuerei a farlo anche se non dovessero leggerli. Per me racchiudono lo stesso significato che una montagna ha per uno scalatore, o il bosco per Winnie the Pooh”

Differenze primo secondo figlio

Differenze primo secondo figlio
Foto da wengchen.wordpress.com

In un’intervista ad HuffPost, Weng Chen ha spiegato:

“Per il primo bambino sei agitata, entusiasta, piena di energie, e queste sensazioni tendono ad affievolirsi quando arrivano altri figli. Ma questo non significa che li ami di meno. Sei solo più rilassata, matura e molto stanca – ah, anche un po’al verde!”

Proprio il raffronto tra la prima e la seconda maternità è ad oggi tra gli argomenti preferiti di Weng che nelle sue vignette paragona le ansie della “prima volta” con la saggia arrendevolezza della seconda, strappando un sorriso a tutte coloro che hanno già vissuto simili momenti ma anche a chi semplicemente, sino ad oggi, li ha solo immaginati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Le vignette più divertenti sui problemi dell’essere genitori

Prepariamoci allora a un divertente viaggio nel mondo di Weng Chen ma anche a una sterminata serie di risate sulle folli giornate che tutte le mamme vivono dal lunedì alla domenica di ogni singola settimana.