Home Salute e Benessere

Cambio d’orario, le conseguenze per il sonno dei bambini

CONDIVIDI

Cambio dell’orario: ecco come influisce sul sonno dei bambini e come possiamo aiutarli ad affrontare il cambiamento.

Il passaggio all’ora legale 2018 è fissato per il 25 Marzo. Come ogni anno, questo cambio di orario ci fa sentire un pò disturbati ed influisce sul ritmo del sonno, ed in modo particolare su quello dei bambini. La psichiatra specializzata in disturbi del sonno Sylvie Royant-Parola, ci spiega come aiutare i bambini ad affrontare questo cambiamento.

Ora legale, che scombussolamento

Il passaggio all’ora legale, che si svolgerà questa notte, dal 24 al 25 Marzo 2018, si traduce in un’ora in meno di sonno.

Se questo cambiamento di orario ha un impatto scombussolante sul ritmo della vita degli adulti, figuriamoci cosa può provocare in neonati e bambini che sono più delicati e abitudinari. Un’ora in più di luce di sera, si ripercuote in una maggiore difficoltà ad addormentarsi e di conseguenza influisce negativamente sul risveglio, che risulta più difficoltoso e una irrequietezza generale che accompagna tutta la giornata.

La psichiatra Sylvie Royant-Parola specializzata in disturbi del sonno, spiega: “così come  gli adulti avvertono delle difficoltà sulla loro capacità di lavorare, i bambini hanno difficoltà ad alzarsi e sono un pò scontrosi nell’arco della giornata e si potrebbero notare delle ripercussioni anche sul sul loro appetito. In genere non hanno fame al mattino e tendono a voler sgranocchiare continuamente durante il giorno “.

Sebbene la transizione sia un pò difficile, la psichiatra rassicura sul fatto che il tutto durerà solo pochi giorni.

Anticipare il cambio dell’orario per aiutare il bambino

Mother with her daughter slipping in bed.

Quando il cambio di orario si verifica durante le vacanze di Pasqua, durante le quali il bambino non ha particolari impegni legati all’orario, non ci sono particolari problemi di recupero per i bambini, che hanno tutto il tempo di abituarsi al nuovo orario. Quest’anno purtroppo sarà più difficile per loro abituarsi al passaggio all’ora legale perchè avverrà durante il periodo scolastico.

Ma per aiutare i bambini a svegliarsi all’ora giusta un rimedio c’è. Se adottiamo questa tecnica, questo periodo sarà meno ‘fastidioso’ per loro e anche per noi genitori. La soluzione sta nel preparare anticipatamente il bambino al cambio d’orario, di almeno quattro o cinque giorni, iniziando un rituale che consiste nel portari a letto un’ora prima la sera.

E se ci siamo dimenticati di iniziare questo rituale nei giorni scorsi, niente paura, possiamo iniziare da oggi ed impegnarci a portarli a letto prima in modo che riescano a prendere sonno almeno un ora prima del solito, e impegnarci a farlo per 4-5 giorni finchè il sonno non si riabituerà automaticamente a questo nuovo orario.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE–>Le vignette più divertenti sui problemi dell’essere genitori