Home Attualità

Taffo Roma e non solo: pubblicità che ci hanno fatto ridere della morte

CONDIVIDI
Foto da facebook.com/taffofuneralservices/

Un’agenzia di onoranze funebri divenuta celebre in tutta Italia a suon di risate. Può sembrare paradossale ma la Taffo è riuscita nell’intendo di far ridere anche della morte e le sue pubblicità sono tra le più chiacchierate del momento.

Da Star Wars a Masterchef, passando per le buche a Roma, i film premio Oscar e le ultime proposte del mondo della telefonia. Non c’è pretesto che la Taffo non abbia colto al volo per farsi pubblicità a suon di risate su un argomento decisaente delicato, la morte.

L’agenzia di onoranze funebri è infatti divenuta famosa per le sue irriverenti pubblicità che oggi riscopriamo insieme.

Taffo pubblicità da ridere

Foto da facebook.com/taffofuneralservices/

Le ultime notizie del Tg, un semplice cambio di stagione o l’ultima buffa moda del momento. E’ sempre la contingenza più stringete a ispirare le pubblicità che hanno reso famosa la Taffo, agenzia di onoranze funebri divenuta celebre per spot sempre sopra le righe e all’insegna della beffa, del sarcasmo e di una sottile e spesso tagliente ironia.

Il primo boom dell’agenzia si ebbe con un cartellone che tappezzò le vie romane, proponendo alle signore di trasformare le ceneri del loro caro estinto in un diamante. La pubblicità recitava con fare provocatorio: “questa volta tuo marito non potrà dirti di no”. In molti la ritennero un po’ troppo irriverente ma lo scalpore porò a una tale popolarità che la Taffo non rinunciò più a simili vie pubblicitarie.

Da allora sono state molte le proposte sopra le righe, come quelle ispirate a Gomorra o all’addio del Capitano della Roma al calcio, tutte accolte con risate e sorrisi maliziosi. Oramai le pubblicità della Taffo sono divenute motivo di attesa da parte del grande pubblico, curioso quale sarà il prossimo tiro mancino dell’agenzia funebre più divertente di sempre.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Heather, la donna che ha realizzato il sogno di sposarsi 24 ore prima di morire

Noi vi riproponiamo oggi alcune delle sue pubblicità più riuscite e divertenti, all’insegna del “ridiamoci su”.