Home Gossip

Francesco Renga, The Voice 2018: da Ambra Angiolini all’amore con Diana

CONDIVIDI

francesco renga the voice 2018

Francesco Renga a The Voice of Italy 2018: dalla fine della storia con Ambra Angiolini all’amore con Diana fino al successo del tour con Nek e Max Pezzali.

Francesco Renga riparte da The Voice of Italy 2018. Reduce dal successo del tour con Nek e Max Pezzali, il cantante è pronto a mettere a disposizione dei futuri talenti la propria esperienza musicale. Francesco Renga, infatti, insieme a J-Ax (cliccate qui per la sua scheda), ad Al Bano Carrisi e a Cristina Scabbia (qui per leggere chi è), sarà uno dei nuovi coach del talent show di Raidue.

Francesco Renga, Diana è il nuovo amore del coach di The Voice 2018

francesco renga the voice 2018
Francesco Renga

Francesco Renga è uno dei cantanti italiani più amati e apprezzati dal pubblico e dagli addetti ai lavori. Voce inconfondibile, nel corso della sua carriera, ha ottenuto tantissimi riconoscimenti importanti vincendo anche il Festival di Sanremo nel 2005 con il brano “Angelo”. Francesco Renga ha avuto una lunga relazione con Ambra Angiolini da cui ha avuto due figli: Jolanda e Leonardo. La loro storia è finita nel novembre del 2015. Attualmente, Francesco Renga è legato a Diana Poloni, una ristoratrice bresciana che ha fatto breccia nel suo cuore. La coppia è stata più volte pizzicata insieme pur essendo molto riservata.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE—>The Voice 2018 diretta: blind auditions, coach, conduttore e le novità

VIDEO NEWSLETTER

Sulla sua avventura come coach di The Voice of Italy 2018, ai microfoni di Tv sorrisi e canzoni, Renga ha detto: “Voglio essere un coach esigente, ma non intransigente, mettere la mia esperienza, la mia storia, i miei studi a disposizione, essere l’amico, il compagno di viaggio di questa fase che per loro è un punto di partenza”. Sui motivi che l’hanno spinto ad accettare, invece, ha spiegato: “Perché è molto divertente, molto interessante, sono curioso, mi piaceva far parte di questa avventura. Poi mi metto sempre dalla parte dei concorrenti e io, alla loro età, lo avrei fatto”. Il cantante, poi, ha rivelato cosa cerca in un cantante: “Con me ho il pupazzo di un drago a due teste che uso come metafora, può sputare fuoco o bolle di spapone. A me interessa chi ha il fuoco sacro. La voce deve servire per comunicare il talento, è un dono, ma se ti ci siedi sopra e pensi di essere arrivato non va bene”.