Home Tatuaggi

Tatuaggi maori: significato, disegni e dove farli

CONDIVIDI
tatuaggi maori
Foto da Pinterest

Scopri i significati dei tatuaggi maori e alcuni preziosi consigli su dove collocarli. Oltrenaturalmente alla loro storia e a tante curiosità sulle loro particolarità.

I tatuaggi sono un universo in perenne evoluzione in cui però, tra le sempre numerose nuove tendenze, si possono individuare alcuni incrollabili capisaldi, stli, soggetti e filoni semplicemente immortali.

Tra gli ever green del mondo dei tattoo un posto d’onore spetta senza dubbio ai tatuaggi maori, vere e proprie pietre miliari nella storia dei tatuaggi con radici tanto antiche quanto profonde.

Questi tatuaggi ricchi di linee e simbolismi complessi nascono infatti ben prima degli All Blacks, la nazonale neozelandese di rugby che li ha resi famosi. Da sempre le popolazioni maori li utilizzano infatti come simboli stessi della crescita dell’individuo: il primo frammento del tatuaggio viene infatti realizzato il più delle volte sul viso, per sancire il passaggio all’età adulta. Le altri parti si aggiungono a ogni evento speciale, passaggio chiave della vita e sottolineano le qualità o i bisogni di chi sfoggia il tatuaggio che, dunque, per definizione, risulta eternamente incompiuto, in perenne crescita.

VIDEO NEWSLETTER

Coem vi avevamo già spiegato in Tatuaggi maori, piccoli, old school: tutto quello che c’è da sapere, due tipologie diverse contraddistinguono i principali tatuaggi maori: la prima identifica i tatuaggi detti “Moko“, disegni riservati in via esclusiva ai componenti più meritevoli della tribù, coloro che si sono distinti per meriti di guerra oppure per atti lodevoli compiuti all’interno della società; il secondo tipo sono i “Kirituhi“, una categoria aperta a tutti. Entrambe le tipologie si contraddistinguono comunque per un linguaggio simbolico assai forte oltre che per una aprticolare tecnica di realizzazione, quella che ha reso celebre il tatuaggio maori.

Esso si realizza infatti con l’ausilio di un ago assai importante, capace di penetrare in profondità nella pelle e di conferire così al tatuaggio il tipico effetto in rilievo. Trovare in Europa tatuatori in grado di riproporre una simile tecnica e così ben piùche rara ma si possono comunque trovare studi esperti nella simbologia maori e in grado dunque di realizzare, seppur con una classica pistola per tatuaggi, delle opere molto significative.

Si ma quali opere? Come scegliere il soggetto di un tatuaggio maori? Essenziale sarà conoscere più che bene la simbologia legate alle varie figure e scegliere poiq uella più corrispondente alle nostre personali esigenze.

Tatuaggi maori significato

tatuaggi maori significato
Foto da Pinterest

I simboli del tatuaggio maori sono assai specifici, la loro unione narra una vera e propria storia, quella dell’individuo che li sfoggia. Scegliere dunque una determinata figura piuttosto che un’altra non è tanto una scelta estetica quanto una vera e propria professione di fede, un pensiero che viene impresso sulla pelle: ponderare sarà dunque essenziale, così come conoscere bene la materia.

Ecco allora un elenco delle immagini più comuni con il loro significato:

  • l’ascia: simbolo della forza e dell’autorità;
  • l’amo da pesca: simbolo della fortuna;
  • le conchiglie: simbolo di protezione ed anche di intimità;
  • la felce: pianta simbolo della Nuova Zelanda, rappresenta la vita, un nuovo inizio e anche una crescita personale;
  • la fenice: simbolo di rinascita;
  • il mare: simbolo dell’aldilà (utilizzato però in disegni più complessi per riempire spazi vuoti);
  • le punte di lancia: simbolo di coraggio, sovente usati in coppia con altri disegni così da rappresentare il percorso dei guerrieri;
  • il sole: simbolo della ricchezza, il cui sorgere significa rinnovamento;
  • la stella: simbolo di una meta da seguire, un obiettivo da raggiungere;
  • l’anguilla: simbolo di avversità o di malattie;
  • la balena: simbolo di ricchezza e, se affiancata da cuccioli, di famiglia;
  • il canguro: simbolo della resistenza e dell’equilibrio;
  • la carpa: simboleggia il coraggio e la perseveranza;
  • il cavalluccio marino: simbolo del rapporto con il mare;
  • i delfini: gioia e allegria;
  • il gabbiano: simbolo di libertà e di collegamento tra passato e futuro;
  • il geco: animale considerato magico in Polinesia, simbolo di rigenerazione e di sopravvivenza;
  • il granchio: simbolo legato alla protezione;
  • la libellula: simbolo dell’eleganza;
  • la lucertola: guida per il viaggio degli sciamani;
  • la manta: simbolo di protezione e bellezza;
  • la rondine: simbolo della fedeltà;
  • il serpente: animale dai poteri curativi e tramite per comunicare con gli dei
  • lo squalo: forza e capacità di adattamento;
  • la tartaruga: simbolo della famiglia, della fertilità e del legame con la propria terra.
  • La croce marchesiana: simbolo dell’equilibrio tra gli elementi;
  • I denti da squalo: simbolo di potere e ferocia;
  • Kena: l’eroe delle isole Marchesi, simbolo di un forte guerriero;
  • Il percorso di Kamehameh: simbolo di un percorso molto impegnativo;
  • Taniwha: esseri mitologici che vivono in corsi d’acqua pericolosi e rappresentano i guardiani delle persone;
  • Te Manaia: creatura mitologica rappresentata con la testa di uccello, il corpo umanoidi o e al coda de pesce, simbolo di equilibrio tra terra, mare e aria;
  • I Tiki: figure umanoidi che rappresentano uno spirito di fertilità.

Il tatuaggio maori trova però significati particolari anche in funzione della sua collocazione sul corpo: a ogni area corrisponde infatti una diversa sfumatura di significato. Sopriamole nel dettaglio.

Tatuaggio maori braccio

tatuaggi maori
Foto Pinterest

Coraggio, forza e virilità sono le caratteristiche che un tatuaggio maori posizionato sulle braccia vuole trasmettere.

La posizione è senza dubbio perfetta per chi vuole un tatuaggio sempre in primo piano e che riesca ad avvolgere totalmente la parte del corpo interessata.

Tatuaggio maori polpaccio

Tatuaggio maori
Foto da Pinterest

In generale, un tatuaggio maori collocato nella parte inferiore del corpo si ricollega prevalentemente al mondo terreno e materiale. La parte posteriore del corpo in generale si rifà poi a ricordi legati al passato anche se le gambe, in particolare, parlano di un percorso, qualcosa che si rivolge a un obbiettivo ancora da raggiugnere.

Tatuaggio maori spalla

tatuaggio maori
Foto da Pinterest

Così come le braccia anche le spalle sono zone legate a ideali di virilità, forza e coraggio, attributi chiave per un guerriero maori. Ricordiamo inoltre che il lato sinistro del corpo si ricollega solitamente alla femminilità, quello destro invece alla virilità e alla natura più attiva dell’uomo.

La spalla è forse tra le zone più quotate per un tatuaggio maori le cui linee sinuose ben si sposano con le rotondità dell’area in questione e anche con un profilo virile e grintoso che il tatuaggio maori professa da sempre.