Home Meteo

Meteo: tornano le correnti fredde dalla Russia, maltempo e nevicate a bassa quota

CONDIVIDI
Meteo: tornano le correnti fredde dalla Russia, maltempo e nevicate a bassa quota
Colosseo innevato

A partire da oggi delle correnti fredde provenienti dalla Russia porteranno un abbassamento drastico delle temperature, rovesci temporaleschi e persino nevicate a bassa quota. Brutte notizie per tutti quegli italiani che dopo questa settimana di temperature miti pensava di poter finalmente abbandonare i cappotti. Stando a quanto affermato dai meteorologi, il gelo dovrebbe persistere per tutta la settimana anche nel nostro Paese, dopo aver colpito l’Europa centrale dove da giorni i venti provenienti dalla Russia hanno portato ad un brusco abbassamento delle temperature, violenti temporali e nevicate a bassa quota. In vista del secondo passaggio di Burian sulle nostre città, la Protezione Civile a diramato un allerta meteo per tutto il nord est Italia al fine di evitare che frane e nevicate possano causare disagi e vittime.

Meteo: raffiche di vento, temperature sotto le medie stagionali e nevicate a bassa quota

Con un copione simile a quello visto a Londra, Parigi ed Edimburgo, i venti gelidi provenienti dalla Russia avranno come primo effetto quello di abbassare le temperature facendole scendere ben al di sotto delle medie stagionali (fino a 8° sotto alle temperature previste per l’inizio della stagione primaverile). Le basse temperature favoriranno la possibilità di nevicate a bassa quota come successo un paio di settimane fa a Milano, Roma e Napoli. Il maltempo è previsto in un primo momento solo nelle regioni settentrionali con deboli nevicate sui rilievi montuosi e collinari nelle regioni del nord est ma nel corso della settimana dovrebbe arrivare nelle regioni centro meridionali.

A Venezia sono stati registrati i primi disagi già a partire dalle prime ore di questa mattina, il fenomeno dell’alta marea, infatti, in questo periodo dell’anno dovrebbe essere in regressione, ma data l’insolita ondata di freddo ha toccato il record del 2018: a mezzanotte l’acqua misurava 124 cm ed aveva invaso le strade della città veneta.