Home Gossip

Stefania Sandrelli: David di Donatello alla carriera

CONDIVIDI

Stefania Sandrelli, alla vigilia del David di Donatello alla carriera, si racconta.

La consegna della statuetta per Stefania Sandrelli è prevista per il prossimo 21 Marzo. Il premio le verrà assegnato durante la cerimonia della 62ª edizione dei Premi David di Donatello 2018,  in diretta su Rai 1 condotta da Carlo Conti.

50 anni di onorata carriera

stefaniasandrelliL’assegnazione del premio, deciso dall’ Accademia del Cinema Italiano è stata annunciata da Piera Detassis, il Direttore Artistico dell’Accademia:

“Stefania Sandrelli, dagli anni Sessanta ad oggi, in tanti capolavori e a fianco di grandi autori, ha saputo raccontare con sfolgorante unicità la complessa evoluzione delle donne italiane, la loro grazia smarrita e le fragilità, ma anche la loro forza pacata e quella lieve follia capace di capovolgere le regole di ruolo”

VIDEO NEWSLETTER

E poi continua, sottolineando come la Sandrelli sia una vera icona femminile, che ha contribuito a segnare la storia del cinema e del costume, grazie a film come Divorzio all’italiana (1961) con Marcello Mastroianni, Sedotta e abbandonata (1964) di Pietro Germi, C’eravamo tanto amati (1974) al fianco di Manfredi e Gassman, capolavoro di Ettore Scola a successi più recenti come Mignon è partita di Francesca Archibugi, a L’ultimo bacio di Gabriele Muccino, per citare solo alcuni fra i più significativi.

E poi continua a sottolineare la modernità e l’attualità in un tempo, questo, così cruciale per le donne.

L’ attrice toscana ha commentato così la notizia:

“Ricevo con questa onorificenza una grandissima emozione, un attestato di stima e di affetto Le condizioni ideali per un matrimonio riuscito. Sarà come festeggiare le nozze d’oro. Il cinema fa talmente parte della mia vita che questo David sarà per me come un principe azzurro che mi bacerà la mano”

Undici candidature e tre David di Donatello

stefania sanfrelli Alla vigilia della notizia, Stefania Sandrelli si racconta per il nuovo numero di ‘Vanity Fair’. L’intervista inizia partendo dagli inizi, da quando è entrata nel mondo del cinema a 15 anni, recitando a fianco del fratello fino ai tanti capolavori che dagli anni 60 ad oggi che l’hanno vista a fianco di grandi autori, registi e attori, e le hanno fatto ricevere undici candidature e tre David di Donatello e si conclude con la Sandrelli che all’età di 71 anni di se stessa dice:

«Sono tutta istinto, mi sento un animaletto»

Sarà proprio questo il segreto del suo successo?