Home Attualità

Burian bis: il 20 marzo ondata di gelo saluta l’arrivo della primavera

CONDIVIDI
burian bis 20 marzo
iStock photo

Per l’equinozio di primavera, martedì 20 marzo, attesa sull’Italia una nuova ondata di gelo dalla Russia: è il ritorno di Burian.

Dopo le inattese nevicate e il gelo che ha sconvolto l’Italia sul finire di febbraio sembra che una nuova ondata di freddo si accinga a visitare la Penisola dalla Russia e proprio per l’attesissimo equinozio di Primavera. Prepariamoci dunque lal ritorno del gelo e, probabilmente, anche della neve.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Neve a Roma: città paralizzata, scuole chiuse e disagi alla circolazione

Burian bis arriva in Italia

Per comprendere il così detto Burian bis bisogna analizzare bene il Burian originale, quello che ci ha fatto battere i denti sul volgere di febbraio e il fenomeno che si pone alla base di un ritorno del gelo proprio all’inizio della primavera.

VIDEO NEWSLETTER

Il vortice polare giunto in Italia negli ultimi giorni di febbraio è stato originato da uno stratwarming, un potente fenomeno di riscaldamento stratosferico che ha letteralmente spaccato in due il vortice di aria fredda, metà del quale è giunto sino a noi in italia. Un simile fenomeno può incidere fortemente sulla stabilità della successiva stagione, in questo caso della tanto attesa primavera, che verrà minacciata da irruzioni gelide e che rischiano di portare nuovamente in Italia la neve.

Una simile situazione incerta, che molti già hanno ribattezzato Burian bis, potrebbe condizionare la nostra Penisola addirittura sino a maggio. Analizzando poi la cosa su tempi più lunghi potremmo prevedere non solo una Pasqua piovosa ma anche un’estate che si farà attendere a lungo, per poi cedere rapidamente il passo all’autunno.
Tutto ciò sarà frutto di un riscaldamento stratosferico polare assai tardivo rispetto alla media, il fenomeno noto come Final Warming che ci condurrà verso una primavera fresca e piovosa.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Pupazzi di neve imperversano sul web, le foto più assurde

Consideriamoci quindi tutti avvisati: il freddo non è ancora dietro le spalle, anzi sembra deciso a farci visita ancora una volta!