Home Isola dei famosi

Monte fuggito dall’Honduras, parla il legale del consolato italiano

CONDIVIDI

Monte sarebbe fuggito! Parla il legale del consolato

Francesco Monte, secondo il legale del consolato italiano, avrebbe rischiato davvero tanto se fosse stato trovato in possesso di marijuana in Honduras, per questo forse, avrebbe lasciato repentinamente il reality.

L’edizione 2018 dell’Isola dei Famosi’ passerà alla storia televisiva senza dubbio per il caso ‘cann-gate’ che ha visto protagonista l’ex tronista Francesco Monte accusato da Eva Henger di aver portato ed utilizzato droga all’interno del reality. Accuse lanciate in diretta televisiva che hanno destato attenzione sopratutto per alcune frasi della Henger che ha messo in luce, attraverso le sue parole, che tutti i naufraghi avrebbero rischiato anni di carcere per colpa di un concorrente.

Monte, dal canto suo, ha negato tutto e dopo pochi giorni dalle accuse lanciate contro di lui, ha deciso di lasciare l’Hondiuras per poter tornare in Italia e difendersi in modo appropriato e nelle sedi opportune.

->POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Cecilia Capriotti e i racconti hot delle notti d’amore col fidanzato

Francesco Monte, ha rischiato fino a 20 anni di carcere, le dichiarazioni del legale del consolato italiano

eva henger e francesco monteDopo le accuse lanciate da Eva Henger a Francesco Monte, sono stati tantissimi i dubbi suscitati sull’effettiva pericolosità dell’operato di Francesco, che tra l’altro ancora non è stato provato in nessun modo.

Il settimanale ‘Oggi’ intervistando l‘avvocato Carlos Hernandez Alvarado, legale di fiducia del consolato italiano in Honduras, avrebbe svelato che i naufraghi avrebbero davvero rischiato molto:

“Ai giudici bastano 5 grammi per formulare l’accusa di traffico di stupefacenti, oltre quella soglia verrebbe infranto l’articolo 18 del decreto legge 126/89 che prevede dai 15 ai 20 anni di carcere per chi spaccia e fino a 5 milioni di lempiras di multa. Non è facile procurarsi in poco tempo dosi di fumo che superino i 5 grammi, il chilo di cui si parla non è una quantità che si vende al bar dell’angolo , è roba da crimine organizzato”

Poi l’avvocato specifica che se mai le accuse verso Francesco Monte dovessero rivelarsi fondate, i suoi avvocati potrebbero avvalersi di diverse attenuanti per evitare l’accusa di traffico di stupefacenti. La prima è evidente, in quando partecipando ad un programma televisivo, Monte sarebbe stato chiuso tre giorni in un ambiente completamente isolato e la seconda è che se avesse effettivamente acquistato una ingente quantità di droga, lo avrebbe fatto per uso personale, per poter avere un rifornimento per gli interi tre giorni di permanenza nel resort.

->POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Isola, Eva Henger: “Sul canna-gate la parola fine la scrivo io”

La verità per ora, nonostante i tantissimi fuori onda forniti da Striscia la Notizia e le testimonianze fornite dalla Henger, non è venuta a galla e Monte per ora sta mantenendo il ‘silenzio stampa’ che con molta probabilità, come potrebbero avergli consigliato i suoi legali, romperà solo alla fine del programma, procedendo solo allora contro Eva Henger.

GUARDA DON MAZZI OFFRE AIUTO A MONTE -IL VIDEO-