Home Attualità

Ondate di maltempo: come cautelarsi

CONDIVIDI

Maltempo in arrivo in Italia

La prossima settimana è prevista una forte ondata di gelo. Consigli per cautelare se stessi ed i propri cari dal maltempo

Quest’inverno si sta dimostrando più freddo del solito, regalandoci giornate dalle temperature polari e nevicate abbondanti e diffuse. Anche la prossima settimana è previsto il maltempo e, proprio in vista dell’ondata di gelo che si sta attendendo, il ministero della salute ha stabilito delle regole di condotta da seguire per evitare problemi.
Secondo il rapporto stilato, le persone più vulnerabili, oltre agli anziani e ai bambini sono i soggetti cardiopatici e diabetici così come coloro che presentano problemi respiratori o di tipo psichiatrico. A rischio anche chi è solito fare uso di alcol e droghe.
Insomma, quasi nessuno è fuori pericolo e per evitare malanni con ripercussioni anche gravi è meglio seguire delle regole ben specifiche per queste giornate di neve e pioggia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> 5 mosse efficaci per proteggere la pelle dal freddo

Come cautelarsi dal maltempo e dall’ondata di freddo che sta per arrivare

Ondata di maltempo in arrivo Secondo il ministero della salute è indispensabile seguire queste regole al fine di superare l’ondata di gelo senza problemi:

  • Per prima cosa bisogna stare attenti alle temperature della propria casa, tenendole tra i 18 e i 22 gradi. Anche il grado di umidità è da tenere sotto controllo, specie se si torna a casa dopo una giornata trascorsa fuori. L’ambiente domestico dovrà essere il più confortevole possibile.
  • Controllare gli impianti di riscaldamento come quelli a pallet, le stufe o i caminetti. Pulirli per bene prima dell’uso ed accertarsi che siano perfettamente funzionanti.
  • Verificare spesso la temperatura corporea di anziani e bambini al fine di accertarsi che non rischino principi di assideramento.
  • Scegliere gli alimenti giusti. È infatti possibile combattere il freddo grazie ad alcuni alimenti.
  • Evitare il consumo di alcolici. Contrariamente dal quanto si pensa comunemente, non aiutano a scaldarsi ma disperdono il calore rendendo più facile l’assideramento.
  • Prestare attenzione agli sbalzi di temperatura. Per farlo basta scoprirsi quando si è al caldo e ricoprirsi quando si esce all’aperto. Non sottovalutare mai questo aspetto perché farlo può portare ad influenze altrimenti facili da prevenire.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Zenzero: un valido alleato contro gli stati influenzali

Anche l’Enpa ha rilasciato un vademecum per chi ha degli animali domestici.
Anche nel loro caso è consigliabile controllarne spesso la temperatura, fornirli di acqua per idratarsi e non tenerli troppo all’aperto. In questi giorni è meglio prediligere passeggiate brevi in quanto le zampe, al contatto con il terreno freddo, possono provocare disagi.
Per gli animali selvatici, invece, è consigliabile tenere una ciotola d’acqua in giardino per consentire agli uccelli di tenere pulite le piume. Si ad arachidi non salate, semi di zucca e di girasole, miglio e piccole granaglie mentre è meglio evitare di lasciar loro pane o altri prodotti da forno. In caso di animali in pericolo è consigliabile contattare subito il veterinario di fiducia o la sede Enpa più vicina.