Home Make Up

Sopracciglia uomo: la forma maschile perfetta, come sceglierla e gli errori da evitare

CONDIVIDI
iStock Photo

Ceretta, depilazione sopracciglia, contouring, esfoliazione, pulizia del viso e chi più ne ha più ne metta. Non bastavano le incombenze che noi donne dobbiamo affrontare giorno dopo giorno per la cura della nostra bellezza, ora si aggiungono anche quelle per la cura della bellezza del nostro uomo.

Già perché nel XXI secolo il maschio medio sembra aver intuito che, pur dovendo tutelare senza se e senza ma la propria virilità, anche l’occhio, come si suol dire, vuole la sua parte. Passi dunque la barba da boscaiolo, a patto che sia rifinita qua e là da qualche sapiente sforbiciata, così come il capello un po’ scompigliato ma con ciocche messe in posa da commisurati colpi di gel. E per quanto riguarda il resto del beauty? Ovviamente valgono le medesime regole: non si rinuncia dunque a una ceretta che possa eliminare i peli di troppo da petto e spalle, a qualche occasionale pulizia del viso e a un velo di crema idratante, capace magari anche di prevenire qualche temuta ruga.

Di quest’ultima schiera di sane abitudini però il maschio medio non ha ancora ben capito come occuparsene: i più si rivolgono dunque alle sapienti mani di estetiste esperte ma, qualora si mirasse anche a un po’ di sano risparmio o magari a ritocchi più frequenti e, dunque, più efficaci, ecco che entriamo in gioco noi. Noi, le donne, le loro donne, per natura esperte di tutto ciò che il settore beauty può proporre e in più devote alla ricerca della loro perenne felicità. Ecco dunque che alla nostra ceretta si aggiunge la loro, alla nostra maschera purificante un colpo di cerottino per i punti neri del loro naso e, ovviamente, al disegno delle nostre sopracciglia la cura delle loro.

iStock Photo

Già le sopracciglia, quell’assembramento di peli che per loro si era da sempre trasformato nel temuto “monociglio” sembra aver oggi assurto alle più alte sfere del canone di bellezza. L’uomo del XXI secolo è divenuto come per magia consapevole che un sopracciglio curato può fare la differenza e, ovviamente, non intende più rinunciarvi.
Peccato però che, tanto per cambiare, non se la senta proprio di affrontare la missione “pinzette & Co” da solo: il nostro aiuto risulta ancora una volta per lui indispensabile.
Saranno però sufficienti le conoscenze della materia in nostro possesso per prenderci cura al meglio anche delle sopracciglia di lui? Qualche dubbio appare lecito averlo. Già perché un sopracciglio maschile non è certo identico a quello femminile e, pur avendo parecchi punti in comune, non vorremo certo far uscire lui di casa con una meravigliosa ala di gabbiano ad adornare il suo sguardo.

Quando si tratta di cura della bellezza maschile, il confine tra perfezionamento e messa in ridicolo rischia di essere davvero labile e a noi è toccato in sorte l’arduo compito di non valicarlo per conto dei nostri uomini.

Eccoci allora pronte a tornare sui banchi di scuola, forti delle conoscenze acquisite negli anni in fatto di depilazione e disegno delle sopracciglia ma, al tempo stesso, aperte a valutare una serie di fattori tutti nuovi da tenere in conto per far sì che lo sguardo del nostro lui resti virile se pur decisamente più curato.

CheDonna.it intende oggi fornirvi i rudimenti base per prendervi cura al meglio delle sopracciglia del vostro uomo: prepariamoci dunque a dire addio monociglio e diamo il benvenuto allo sguardo 2.0 dell’uomo moderno.

iStock Photo

Sopracciglia uomo folte ma con stile

Quando si parla di cura delle sopracciglia maschili si affronta un procedimento, in qualche modo, anche più semplice e snello rispetto alla cura delle sopracciglia femminili.

Noi dobbiamo infatti depilare la zona alla perfezione, procedere a una impeccabile realizzazione della forma più congeniale e agire poi con matita o ombretto per riempire i piccoli vuoti, fissando in fine tutto con il gel. Per un uomo gli ultimi tre step possono tranquillamente essere dimenticati: l’unica cosa che conta sarà eliminare quei peli di troppo che fuoriescono dalla linea ideale del sopracciglio, dando una forma più regolare al tutto e sfoltendo là dove i volumi sono decisamente esagerati.

La sfida consisterà in questo caso nel modellare le sopracciglia mantenendo comunque un aspetto d’insieme quanto più possibile naturale: per quanto un uomo infatti abbia per sua natura sopracciglia più folte e di spessore rispetto a quelle di una donna è pur sempre vero che ci sono eccessi che sarebbe comunque meglio evitare.

Detto ciò ricordate che lo sguardo di un uomo deve sempre rimanere intenso e, per così dire, maschio: assolutamente da evitare sono dunque le così dette sopracciglia “ad ali di gabbiano”, le linee sottili anni ’90 e quell’ “alta definizione” che ispira quotidianamente noi donne via Instagram. Accettate che qualche peletto ribelle rimanga, stiamo pur sempre parlando del sesso forte!

iStock Photo

Sopracciglia uomo perfette: come procedere?

Il primo step consiste, come per una donna, nello studio della forma. Le regole sono qui essenzialmente le stesse studiate per il gentil sesso: per approfondirle vi invitiamo dunque a leggere il nostro articolo Le sopracciglia più adatte in base alla forma del viso: come disegnarle?, dove ciascun tipo di volto viene analizzato in ogni dettaglio.

In generale possiamo comunque dirvi che ogni sopracciglio è costituito essenzialmente da tre parti: la prima scendente, che va dall’angolo interno dell’occhio al vertice del sopracciglio, la seconda, che va da quest’ultimo alla coda dell’occhio, e infine il vertice stesso. Proprio quest’ultimo è il punto in cui si interviene più spesso per armonizzare il sopracciglio ai lineamenti del volto e, magari, riequilibrarne anche qualche naturale sproporzione.

Se si ha un viso un po’ lungo allora sarà bene spostare il vertice del sopracciglio verso l’esterno, quasi a creare una linea orizzontale che possa accorciare otticamente il volto. Al contrario, qualora si tratti di un viso un po’ paffuto a cui aggiungere quindi un tocco di verticalità sarà bene tenere la sommità dell’arco verso il centro e leggermente più svettante.

Per un uomo però la parte più importante da ripulire, per così dire, resta quella interna, lo spazio tra le due sopracciglia, proprio per evitare il temutissimo effetto monociglio, causa primaria di uno sguardo incupito e un po’ vecchiotto.

iStock Photo

Sopracciglia uomo perfette: come farle?

Come procedere però nella pratica? Una volta individuata la forma più giusta vi consigliamo di lavare le sopracciglia con acqua calda e sapone. Non si tratta solo di una mossa a scopo igienico ma anche di un abile trucco abbatti dolore. Si sa infatti che il sesso forte non è poi così “forte” e con questo semplice lavaggio si otterrà quella leggera dilatazione dei pori che renderà poi meno dolorosa l’estirpazione del pelo.
E’ ora giunto il momento di impugnare la pinzetta. Le regole d’oro qui sono sempre le stesse: strappare il pelo nella direzione del verso di crescita e mantenere le pinzette quanto più possibile parallele alla superficie di depilazione. Vi consigliamo inoltre di iniziare dal basso e toccare la parte superiore delle sopracciglia quanto meno possibile: questa è infatti la più difficile da trattare e l’errore potrebbe veramente essere dietro l’angolo.

Infine può tornare utile un piccolo colpo di forbici: spesso gli uomini hanno una peluria particolarmente lunga che tende ad appesantire lo sguardo e sarà dunque bene accorciarla quanto basta. Con un apposito pettinino pettinate le sopracciglia verso l’alto e procedete poi a tagliare quelli che in lunghezza superano la linea ideale del disegno dell’arco.

Quando sarete soddisfatte del lavoro spalmate un velo di aloe: sfiammerà la zona e eviterà che si formino in futuro peli incarniti.

Ecco che in poche mosse il nostro maschio avrà uno sguardo decisamente più curato ma comunque sempre molto naturale.

iStock Photo

Sopracciglia uomo tagliate: un trend da bad boy

Incredibile ma vero: anche gli uomini seguono le mode. La cosa potrebbe sconvolgerci ma il maschio del XXI secolo non solo coltiva la sua bellezza e il suo look ma lo fa anche con un occhio attendo alle nuove tendenze.

Non stupitevi allora se il vostro lui vi chiederà non solo di prendervi cura delle sue sopracciglia ma anche di “abbellirle” con un tocco da vero bad boy. Già, stiamo parlando proprio di loro, le sopracciglia tagliate, quella tendenza che per il sesso forte sembra incrollabile ma che va anche saputa ponderare ed eseguire con cura.

Si tratta di un piccolo taglio solitamente eseguito con una lametta la cui moda nasce direttamente dal mondo rap e hip hop, dove la cosa rimane di gran voga.
Il taglio può essere eseguito sia in diagonale che in verticale e se ne può anche realizzare più di uno per creare diversi segmenti.

Pur ricordandovi che, come per ogni colpo di lametta, anche qui i peli ricresceranno, vi raccomandiamo di fare grande attenzione durante la realizzazione delle sopracciglia tagliate: se non si è pratici il rischio di trovarsi con piccole cicatrici o tagli dallo spessore troppo elevato è dietro l’angolo.

Utilizzate allora il classico mini rasoio da uomo e scegliete una testina molto, ma molto minuta. Per aiutarvi delimitate l’area da rasare con una matita e procedete poi a un passaggio preciso del rasoio. Se necessario ripulite la zona con l’aiuto di una pinzetta.

iStock Photo

Et voilà, la vostra missione da estetista provetta è compiuta. Ora davvero potrete dire di essere la fidanzata perfetta per il maschio del XXI secolo!